Citazioni: Yukio Mishima, Musica


Citazioni tratte da “Musica” di Yukio Mishima

Un rapporto fra donne teso come questo, un rapporto in cui si finge di non essere interessate a un uomo, ma in realtà ci si controlla a vicenda perché nessun’altra gli si avvicini, spesso ha l’effetto di stimolare un interesse particolare.

Stekel afferma che oggi siamo nell’era degli impotenti: gli uomini appartenenti alle classi culturali alte sono, sono per la maggior parte, impotenti a vari livelli e le donne, nella maggioranza dei casi, frigide. Afferma inoltre, con sufficiente audacia, che più l’individuo ha una cultura bassa e più gode di un’intensa vita sessuale. Ma ciò non è dovuto a una sua “esuberante vitalità animale”, ma semplicemente al fatto che egli è soltanto un “vegetale”. Perché il sesso, dice, non è altro che una “funzione del midollo spinale”.

Le donne frigide, impazienti di trovare la felicità alla prossima esperienza, cambiano spesso uomo: dall’esterno sembrano libere, ma in realtà non esistono donne più schiave e infelici di loro…

Tra i vari campi della medicina quello più chiaro e inequivocabile è la chirurgia: al chirurgo basta semplicemente estirpare il focolaio dell’infezione con i suoi strumenti e con la sua tecnica raffinata. Mentre nella psicoterapia l’unico strumento a nostra disposizione per trattare la mente è la nostra mente. E’ il metro con cui si considera la distanza tra una persona san e una malata, tra la normalità e l’anormalità, è molto relativo.

Nella luce morbida e tenue le labbra di Reiko cominciarono a parlare. Ogni volta che le vedevo non potevo fare a meno di pensare al mistero della natura umana. Quelle labbra, in una stanza dalle pareti grigie, fluttuavano come un piccolo vivido fiore, e le parole che esse pronunciavano celavano tutti i ricordi della terra. Mi rendevo conto che, per far sbocciare un solo fiore come questo, era necessaria l’interazione tra la storia umana e tutte le complesse problematiche dello spirito, che anche in una creatura così piccola si ritrovavano perfettamente sintetizzate. È grazie a un meraviglioso, piccolo fiore come questo, pensavo, che noi psicoanalisti entriamo a contatto con tutte le reminiscenze dell’umanità

Sapevo bene che il ruolo del terapeuta è semplicemente quello di dare acqua e concime, aspettando con calma che i semi nel buio ventre della terra si aprano, a poco a poco germoglino e poi sbocciano nel fiore della soluzione.

Quando una donna decide istintivamente di prendere una posizione di attacco, la logica dell’uomo non serve quasi a niente.

Gli esseri umani, anche i più stupidi, hanno in genere abbastanza intelligenza per capire se qualcuno sta tentando di chiudere loro gli occhi e, per amor proprio, reagiscono. Ad esempio capiscono che dietro la pubblicità si nasconde l’intenzione di rendere la gente inconsapevole, e così odiano le réclame televisive. Eppure se qualcuno dice loro: “Ti aprirò gli occhi”, essi non hanno né l’intelligenza di capire cosa in realtà si nasconda dietro queste parole, né la forza di ignorarle, entrano in agitazione e accettano con piacere imbrogli come la psicoterapia.

Qualsiasi uomo, per quanto affascinante possa essere, è reso ridicolo dal desiderio sessuale.

Per i giovani, il sesso è un’importante chiave per conoscere la vita, la lui ora, dopo quell’esperienza con Reiko, era in possesso di una chiave storta con la quale non sarebbe mai riuscito ad aprire la serratura della comune esistenza umana. Un giorno forse avrebbe scovato la serratura storta adatta alla sua chiave e la porta si sarebbe aperta, ma al di là di essa si sarebbe spalancato solo un vertiginoso precipizio.

L‘isteria è sorprendente. È risaputo che l’isteria riesce a imitare varie malattie, l’isteria può addirittura imitare l’isteria.

Ogni uomo, in qualsiasi situazione si trovi, riconosce subito quel lampo interiore scatenato dall’amore nel cielo notturno della sua nima

Gli esseri umani, uomini e donne senza distinzione di sesso, sono capaci di ordire qualsiasi diabolico piano, di rischiare finanche la propria vita, pur di fare le proprie esperienze sessuali. Ma il loro piano diabolico ha come fine un obbiettivo, tutto sommato, “puro”, per chi non è necessariamente la prova della loro disonestà. Essi sono come un ufficiale di stato maggiore astuto e machiavellico e, al tempo stesso, buon padre e buon marito a casa.

La bugia più grande del mondo è proprio dire “non ho mai detto una bugia”.

La mente umana è davvero strana, nonostante sia animata da contrasti estremi, essa ricerca sempre un ordine rigoroso. Se non ci fosse il desiderio di quest’ordine, non ci sarebbero nemmeno i conflitti che nascono da esso, e di conseguenza non ci sarebbe neanche la nevrosi.

Titolo: Musica
Autore: Yukio Mishima
Prezzo copertina: € 8.50
Editore: Feltrinelli
Collana: Universale economica
Traduttore: Ciccarella E.
Data di Pubblicazione: novembre 2013
EAN: 9788807881398
ISBN: 880788139X

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.