In libreria: Wake in fright. Svegliarsi all’inferno di Kenneth Cook


Comunicato stampa

“Un’opera profondamente
perturbante e sconvolgente.
Mi ha lasciato senza parole”

Martin Scorsese

Per la prima volta in Italia arriva un grande classico della letteratura australiana, un thriller psicologico, un romanzo di iniziazione, un racconto horror.

Dal libro è strato tratto l’omonimo film diretto da Ted Kotcheff (che ha diretto anche Rambo) ed è stato riproposto a Cannes da Martin Scorsese.

Il giovane John Grant insegna in una scuola sperduta nell’immenso deserto australiano. Durante le roventi vacanze natalizie si ritrova a passare per la piccola città mineraria di Bundanyabba – soprannominata dagli abitanti “La Yabba”. Dovrebbe rimanerci solo una notte prima di prendere il volo verso Sidney – il mare, la donna di cui è innamorato, la civiltà – ma la sosta si rivela fatale. Trascinato dai rozzi locali, amichevoli e invadenti, alcolizzati e promiscui, dediti con fervore religioso al gioco d’azzardo, John si risveglia completamente al verde, senza più possibilità di ripartire. Perso tutto, sembra non aver altra scelta che lasciarsi coinvolgere, circuire, “colonizzare” dai rituali del luogo: il massacro dei canguri, la violenza sessuale, e soprattutto l’alcol. La sua degradazione fisica, morale e spirituale è repentina e irreversibile, inevitabile come la tremenda calura dicembrina in questo angolo d’inferno perso nel nulla.
Un piccolo, potente capolavoro, spietato nell’indagare la miseria della natura umana. Un incubo difficile da dimenticare.

Titolo: Wake in fright. Svegliarsi all’inferno
Autore: Kenneth Cook
Prezzo copertina: € 17.00
Editore: ED-Enrico Damiani Editore
Collana: Gulliver
Traduttore: Sponzilli L. M.
Data di Pubblicazione: marzo 2020
EAN: 9788899438531
ISBN: 8899438536
Pagine: 173

Kenneth Cook (Sydney, 1929-1987) è stato giornalista, scrittore, attivista politico, regista. Ha scritto ventun libri, oltre a sceneggiature per la radio, la tv e il cinema. Il suo romanzo d’esordio, Wake in Fright (1961), è considerato il suo capolavoro.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.