In libreria: “Voci di Guerra” di Sandro de Nobile


«“Voci di Guerra” – spiega de Nobile, saggista, docente, narratore – intende recuperare le parole, da tempo dimenticate, di cinque scrittori abruzzesi che vissero la Grande Guerra. È un viaggio dentro testi ormai introvabili, che raccontano la tragedia del conflitto da posizioni, politiche, sentimentali, estetiche profondamente diverse, accomunate da un senso profondo dell’umana sofferenza».

Cesare De Lollis, Francesco Manocchia, Luigi Polacchi, Tito Manlio Verratti e Massimo Lelj sono alcuni degli intellettuali abruzzesi che hanno vissuto in prima persona il dramma della Prima guerra mondiale e ne hanno lasciato memoria in scritti dallo stile e dagli intenti diversi: dalla registrazione in presa diretta al racconto autobiografico, dal dramma al romanzo, dall’enfasi propagandistica all’amaro disincanto. Animi differenti che hanno vissuto la stessa guerra e ne riportano un’esperienza di intenso travaglio interiore, di cui de Nobile si fa portavoce, offrendone una variegata interpretazione.

Titolo: Voci di guerra
Autore: Sandro De Nobile
Prezzo copertina: € 14.00
Editore: Ianieri
Collana: Saggistica
Data di Pubblicazione: dicembre 2018
EAN: 9788894890761
ISBN: 8894890767

Sandro de Nobile è nato nel 1975 a Lanciano, ma vive da sempre a San Vito Chietino. Insegnante di Lettere nella Scuola Secondaria, è cultore della materia in Letteratura italiana contemporanea presso l’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti. Ha pubblicato decine di saggi e recensioni concentrandosi soprattutto sul Neorealismo e su autori come Calvino, Cassola, Bianciardi.
È autore di monografie, romanziere, poeta.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.