Recensione: Piero Meli – Amoreamaro. Racconti tratti da storie (quasi) vere


“Amoreamaro”: i racconti del fotografo e scrittore Piero Meli, il nuovo Bukowski del terzo millennio

I sentimenti: una rarità dell’epoca contemporanea. Lo racconta Piero Meli in “Amore amaro, racconti tratti da storie (quasi) vere”: una vera e propria antologia delle relazioni in chiave contemporanea. In un’epoca i cui ritmi sociali sono scanditi dai social network anche l’amore ne è affetto, tanto da venirne influenzato: relazioni che durano quanto la durata di una story su instagram e altre, che si nutrono degli equivoci alimentati dal web 2.0. Una sorta di incapacità di andare in profondità nel relazionarsi, che viene ben interpretata dai racconti de “il tizio dell’alba”, capace di immortalare gli attimi più intensi e unici con una sola parola. «“Devo andare. Mi aspettano. Gianni si starà chiedendo dove io sia finita”. “Non andartene, non questa volta, non di nuovo”, avrei voluto dirle, ma sono rimasto zitto. Qualcuno ha detto che gli amori più intensi sono quelli che ereggiamo su determinati istanti, attimi che idealizziamo, che eleviamo ad una dimensione superiore. Sono trascorsi anni, ma la sua pelle mi fa ancora lo stesso effetto, mi elettrizza e potrei non smettere mai di accarezzarla. E so bene che Aurora non si stancherebbe mai di accogliere la mia mano sul suo corpo. Anche se lo scorrere inesorabile del tempo stropiccia i cuori, invecchia i visi e sfiorisce gli animi, le emozioni restano le stesse.
Basta un attimo per dirsi addio ed un istante per ritrovarsi. Un lampo in una giornata di pioggia.
Mi ha chiesto il numero, ma non lo ricordo mai a memoria…voleva darmi il suo, ma non avevo lo smartphone con me….
Lo avevo lasciato in ufficio. ». Uno stile che riecheggia il poeta e scrittore Charles Bukowski, la sua intensità nel dare voce ai sentimenti negati e inespressi, con un realismo “pure et dure” che tocca le corde del cuore del lettore: allo stesso modo Meli è il cantore dei giovani contemporanei, di cui interpreta alla perfezione il modo di amare e la paura di lasciarsi andare. Il tutto corredato da aforismi – autoprodotti – di grande sapienza e sintesi, che precedono ogni racconto. «Se durante la cena non guarda mai lo smartphone, allora, e solo allora, è vero amore».

Gordiano Lupi

Titolo: Amoreamaro. Racconti tratti da storie (quasi) vere
Autore: Piero Meli
Prezzo copertina: € 10.00
Editore: Secop
Collana: Correlazione universale
Data di Pubblicazione: maggio 2022
EAN: 9791280554208
ISBN: 1280554207
Pagine: 104

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.