Citazioni: Jeffery Deaver, La figlia sbagliata


Citazioni tratte da: La figlia sbagliata di Jeffery Deaver

Un dibattimento non è fatto soltanto di parole, è anche una questione di intuito. L’avvocato capace di prevedere dove sta andando a parare il suo avversario sarà sempre in vantaggio, quali che siano gli espedienti retorici che l’altro vanta nel suo repertorio.

Se tu fossi avido, potresti diventare un Rockefeller. Se fossi malvagio, potresti essere Hitler. Ecco cosa voglio dire. Con le parole puoi arrivare al cuore della gente, convincerla a fare tutto quello che vuoi. Giudici o giurati. Hai questa capacità. Parole, Tate. Parole. Non si vedono, Ma sono l’arma più pericolosa del mondo. Ricordatelo. Sii prudente, figliolo.

La Gente è così stupida, così ingenua! Gli basta credere di parlare con un amico per mollare ogni difesa! E vogliono convincersi a tutti i costi che tu sia davvero un amico…
Se le bestie selvatiche tendessero a fidarsi come gli esseri umani si sarebbero tutte estinte da secoli.

L’uomo può dubitare di quel che sente…
Ma di quello che fa non può avere dubbi.

Noi esseri umani abbiamo questa terribile maledizione: siamo l’unico animale che crede nella possibilità del cambiamento, nostro e di quelli che amiamo. E’ una cosa che può uccidere, o forse, ma solo forse, salvare i nostri cuori fatalmente condannati al peggio. Il problema è che non sappiamo mai quali saranno le conseguenze finché non è troppo tardi.

Il carattere di un uomo è il suo destino.

Il mondo perfetto i cambiamenti d’umore non ardono come torce. Le giurie amministrano la giustizia pura. La vendetta ricade sui peccatori in misura esattamente proporzionale ai loro crimini.

Con le parole puoi arrivare al cuore della gente, convincerla a fare tutto quello che vuoi. Giudici o giurati. Hai questa capacità. Parole, Parole. Non si vedono, ma sono l’arma più pericolosa del mondo. Ricordatelo. Sii prudente figliolo.

Com’è raro, l’amore, pensò. Com’è difficile che tutto si incastri: impegno, rassicurazione, bisogno, circostanziane, il famelico desiderio di condividere qualche istante con qualcun altro. E’ un miracolo, quando funziona davvero.

La mente non è una scienza esatta, checché ne dica il Manuale diagnostico e statico. Alcuni sono proprio semplicemente pazzi, e di loro non sappiamo dire altro. Ma io li ho sempre ascoltati. Capirai, la gente si offre come campioni gratuiti in un negozio di alimentari. Ti si offre su un vassoio d’argento. E sai cosa usano? Le parole. Non trovi che le parole siano la cosa più stupefacente del mondo?

Che un orologio per quanto ben realizzato, non potrà mai comprendere l’orologiaio. Quando pretendiamo di capire Dio, tutto frana. Se Dio esiste, è per definizione inconoscibile, e l’anima, la tua, la mia, esula dalla nostra comprensione. Quando creiamo delle istituzioni umane perché rappresentino Dio, esse sono intrinsecamente sbagliate. Dunque Egli deve esistere al di là delle immagini imperfette che abbiamo di Lui.

Titolo: La figlia sbagliata
Autore: Jeffery Deaver
Prezzo copertina: € 18.50
Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli best
Traduttori: Baiocchi M., Tagliavini A.
Data di Pubblicazione: ottobre 2010
EAN: 9788817043700
ISBN: 8817043702
Pagine: 358

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.