Citazioni: Domenico Starnone, Lacci


Citazioni tratte da: Lacci di Domenico Starnone

C’è una distanza che conta piú dei chilometri e forse degli anni luce, è la distanza dei cambiamenti.

Dalla crisi di tanti anni fa abbiamo imparato entrambi che per vivere insieme dobbiamo dirci molto meno di quanto ci taciamo.

Alla mia età è facile trasformare un sospetto in un’ipotesi fondata, un’ipotesi fondata in una certezza assoluta, una certezza assoluta in un’ossessione.

A ogni occasione – mi dicevo – potrei avere un amore: è come la pioggia, una goccia urta a caso contro un’altra goccia, si forma un rigagnolo. Basterebbe insistere nella curiosità iniziale, e la curiosità diventerebbe attrazione, l’attrazione crescerebbe fino a indurre al sesso, il sesso imporrebbe la ripetizione, la ripetizione fonderebbe una necessità e un’abitudine.

Non provavi assolutamente niente per me, neanche quel sentimento di prossimità, di simpatia, che impedisce a un essere umano di restarsene con le mani in mano, quando un altro essere umano soffre a morte.

Appena ti sforzi di dire con chiarezza una cosa, ti accorgi che è chiara solo perché l’hai semplificata.

Ogni racconto è un vicolo cieco, si arriva sempre a un momento come questo. Cosa fare allora, tornare indietro, ricominciare? Anche se si è abbastanza vecchi per sapere che ogni storia sbatte presto o tardi contro l’ultima parola?

Ogni racconto è un vicolo cieco, si arriva sempre a un momento come questo. Cosa fare allora, tornare indietro, ricominciare? Anche se si è abbastanza vecchi per sapere che ogni storia sbatte presto o tardi contro l’ultima parola?

Ma è cosí difficile mettere ordine nella testa, c’è sempre qualcosa che non quadra.

Nella case c’è un ordine apparente e un disordine reale.

«Abbiamo imparato entrambi che per vivere insieme dobbiamo dirci molto meno di quanto ci nascondiamo».

Che cosa lasciamo, quando lasciamo qualcuno? Una casa, una famiglia, il passato, un’idea di futuro, la nostra peggiore fotografia impressa a fuoco negli occhi di chi abbiamo amato.

Passiamo la vita a spaccare vasi e incollare cocci illudendoci di essere nuovi di zecca. E cerchiamo di non guardare troppo indietro, perché il tempo dei bilanci è un tempo vano, ridicolo e struggente.

Titolo: Lacci
Autore: Domenico Starnone
Prezzo copertina: € 12.00
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Data di Pubblicazione: gennaio 2016
EAN: 9788806228989
ISBN: 8806228986
Pagine: 134

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.