Valori di Francesco Alberoni


Valori
pagina 69

mentali, fatte per scopi più o meno utili come le mappe dei primi navigatorimercanti, avventurieri e pirati, che segnalavano con particolare cura i punti più pericolosi, ma anche quelli dove si potevano fare buoni affari e dove si trovavano fonti di cibo e di acqua. Ma quei punti dovevano essere indicati con esattezza! Non c’è nulla che nasca al di fuori del bisogno, dell’interesse, della lotta per la vita. Oppure del divertimento. Ma il sapere ha una sua struttura e la realtà una sua resistenza. Proprio per questo, guai a sbagliare!
E anche verissimo che ogni sistema filosofico -come diceva Nietzsche – è «l’autoconfessione di un autore, una sorta di mémoire involontaria e irri¬flessa».7 Ma quel che conta è che questa autoconfes¬sione sia diventata un luogo abitabile da altri, proprio come una concezione scientifica, proprio come una carta geografica. Per cui serve da mappa, da porto e da rifugio nel viaggio angoscioso o lieto dell’esistenza. Anche perché altre mappe o porti o rifugi non ce ne sono, e questi mémoires sono il meglio che offra il mercato.
Ringraziamo perciò serenamente i costruttori di mappe percorribili e di edifici abitabili in cui la gente è vissuta confortevolmente, senza eccessivamente preoccuparsi. Una buona teoria scientifica, un buon libro di teoria non sono poi molto diversi da un buon romanzo. Robinson Crusoe, Gulliver e Guerra e Pace hanno reso abitabile la vita, sono state altrettante

7 Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, trad. ital. Mursia, Milano 1973, p. 31.

69

Titolo: Valori
Autore: Francesco Alberoni
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Collana: Supersaggi
Data di Pubblicazione: Gennaio 2000
Prezzo: € 8.20
ISBN: 8817258636
ISBN-13: 9788817258630
Reparto: Filosofia > Etica e filosofia morale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *