Prima visione: Tonya


Recensione film “Tonya” per la regia di Craig Gillespie

CRONACA DI UNA SCONFITTA
Storia della pattinatrice Tonya Harding, pattinatrice da triplo axel (tre donne nel mondo) sconfitta da madre sadica e compagno violento. L’ottima sceneggiatura e la puntuale drammatizzazione di una ricca documentazione agonistica risalgono alla destabilizzante, ma fondamentale relazione coi genitori quando da bambini e adolescenti si profila una vocazione, da educare tra impegno, consapevolezza ed ossessione. La vera lama su ghiaccio è la madre (Jeanny, premiata con Oscar), esasperante aguzzina autrice dei sanguinosi conflitti di Tonya (un’infaticabile Robbie) tra fiducia artistica e sfiducia personale. Facile raccontare il successo, qui, tra i biopic sportivi, è caso raro di cronaca psicologica di un fallimento. Emozionante.

Silvio Danese

Titolo originale: I, Tonya
Nazione: U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Drammatico
Durata: 119′
Regia: Craig Gillespie
Cast: Margot Robbie, Sebastian Stan, Allison Janney, Julianne Nicholson, Paul Walter Hauser, Bobby Cannavale, Bojana Novakovic, Caitlin Carver, Mckenna Grace

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *