Ti respiro nell’aria di Monica Albin


Ti respiro nell’aria. Un appassionato viaggio nella memoria
pagina 69

Nel ’56 iniziò in TV “Carosello”, nota trasmissio¬ne pubblicitaria, che per vent’anni avrebbe scandito la prima serata degli italiani e il ritornello per i bimbi ‘A letto dopo Carosello’.
Mentre ricordo quegli anni, oggi muoiono Papa Giovanni Paolo II e Ranieri di Monaco.
Non so se lo sai, Nonna, o meglio non so se i morti sanno tutto di noi o chissà, ma siamo ad aprile.
Ancora il mese di aprile, Nonna.
Ma come, è il mese delle gemme!
La natura, instancabilmente, rifiorisce nei prati gialli, viola e rosa.
I cespugli e gli alberi sono tutti fioriti.
I ciuffetti di trifoglio, le primule, la pervinca… e intanto si muore.
Perché ora? Perché ad aprile, in un mese che significa rinascita?
E perché con la TV di oggi la morte è in presa diretta, fino al punto di notare la trasformazione del volto del Papa?
Subito dopo la morte, gli angoli della bocca rivolti in basso in segno di sofferenza, di tensione.
Nelle ultime riprese della salma, dopo quattro giorni dalla morte, la bocca distesa, con gli angoli allineati, evidente segno del rigor mortis e quelle palpebre più infossate come se gli occhi fossero stati inghiottiti ormai per sempre nelle tenebre.
La morte non è più un fatto privato né per personaggi “pubblici” né per una folla di persone anoni¬me allineate sulla spiaggia Khao Lak.
Nel ’58 la TV ci faceva seguire l’elezione del Car¬dinale Roncalli, a tutti noto come Papa Giovanni

69

Titolo: Ti respiro nell’aria. Un appassionato viaggio nella memoria
Autore: Monica Albin
Editore: L’Autore Libri Firenze
Collana: Biblioteca 80. I tascabili
Prezzo: € 13.00
Data di Pubblicazione: 2008
ISBN: 8851715726
ISBN-13: 9788851715724
Pagine: 168
Reparto: Narrativa > Narrativa contemporanea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *