Cinema: The Most Beautiful Day – Il giorno più bello


Recensione film The Most Beautiful Day. Il giorno più bello di Florian David Fitz

ON THE ROAD IN SUDAFRICA
On the road in Sudafrica con un vecchio camper, alla ricerca del giorno più bello e più giusto per uscire di scena, ci finiscono con uno stratagemma non proprio verosimile un blogger pianista con fibrosi polmonare e un filibustiere spavaldo. Nel filone del “buddy movie”, questa strana coppia, brillante e farsesca, può sembrare un po’ esagerata, ma a togliere spesso dall’imbarazzo di un umorismo difficile da digerire ci sono due trentenni affiatati (Fitz & Schweighòfer, Fitz è anche il ritmico regista). Si può discutere sulla battuta “La morte non esiste, c’è solo un momento prima, e non è male”, ma nei momenti migliori si fa la saggezza di un detto: la vita è una malattia a esito sicuramente infausto sessualmente trasmessa, prendiamola con allegria.

Silvio Danese

Titolo originale: Der geilste Tag
Nazione: Germania
Anno: 2016
Genere: Commedia
Durata: 110′
Regia: Florian David Fitz
Cast: Matthias Schweighöfer, Florian David Fitz, Henry Buchmann, Alexandra Maria Lara, Rainer Bock, Tatja Seibt, Nora Boeckler, Lars Doppler

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *