Cinema: The Habit of Beauty


Recensione film “The Habit of Beauty” di Mirko Pincelli

NEL NOME DEL FIGLIO
Italiani a Londra, fotografo e gallerista rinomati (Amato e la Neri), separati dalla morte del figlio in incidente stradale durante una vacanza nel nativo Trentino, si tormentano nel lutto, riuniti dall’amicizia con un ragazzo “difficile” e dal progetto di una mostra. Curioso, curato, spesso efficace nel visivo, esordio di cineasta nazionale in proficua trasferta estera: il mix di classi sociali dei personaggi, dal penitenziaro del ragazzo agli appartamenti tra City e periferia violenta, è ben proiettato nella geografia metropolitana, ma il melò familiare, alla ricerca di una soluzione con un figlio sostitutivo, non aveva bisogno di un ulteriore evento tragico. Francesca Neri spicca nonostante la scarsa scrittura di sceneggiatura. Diverso e accattivante, un po’ impigliato nella “professione reporter”.

Silvio Danese

Titolo originale: The Habit of Beauty
Nazione: Regno Unito
Anno: 2016
Genere: Drammatico
Durata: 89′
Regia: Mirko Pincelli
Cast: Francesca Neri, Vincenzo Amato, Nico Mirallegro, Noel Clarke, Kierston Wareing, Nick Moran, Tommaso Maria Neri, Robbie Gee, Cosmo Jarvis, Michael Warburton, Elena Cotta, Luca Lionello, Mia Benedetta

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *