Storie di solitari americani a cura di Gianni Celati e Daniele Benati


A cura di Anifares

Storie di solitari americani” è un’antologia a cura di Gianni Celati e Daniele Benati. È una splendida raccolta di quattordici racconti di scrittori americani: Hawthorne, Poe, Melville, Harte, James, Chopin, Twain, O. Henry, London, Anderson, Lardner, Hammett, Schwarts, O’Connor.  S’inizia con il 1834 con il primo racconto di Hawthorne e si termina nel 1953 con l’ultimo racconto di O’Connor .
Fra le pagine di questo libro non saprei scegliere i migliori racconti, alcuni sono veramente di una disarmante bellezza come “L’amore della vita” di London oppure “Non è facile trovare un brav’uomo” di O’Connor  oppure “L’uomo che corruppe Hadleyburg” di Twain.
Ma quello che colpisce è il tema che unisce tutti questi meravigliosi racconti che è la solitudine. La solitudine intesa non come solitudine fisica ma come una involontaria assenza della persona. I personaggi di questi racconti non hanno stretto alcun patto con la società e dalla società anzi si lasciano escludere come l’uomo della folla di Poe oppure Bartleby di Melville. Il motivo per cui hanno comportamenti strani rimane un mistero, ma è proprio per questo che si rendono impenetrabili, cioè non assimilabili, ma avulsi, fuori dagli schemi (come i personaggi di Kafka)
Molto interessante l’iniziale saggio di Gianni Celati sulla nascita delle short stories in America. Curiosità, il primo a produrre una short stories fu Francis Bret Harte che compose un’epica in tono minore ambientata nei campi dei ricercatori d’ora dell’Ovest e nelle comunità di frontiere. Nel libro c’è un suo racconto dal titolo “I reietti di Poker Flat” che narra di come i cittadini di questa città un giorno si siano liberati di tutti i peccatori della propria città, impiccandone alcuni o espellendone altri; ma gli espulsi sono colti da un’improvvisa bufera di neve e muoiono nella Sierra. Sembrerebbe un racconto leggero ma che invece racconta qualcosa della giustizia americana.
Un libro veramente interessante e lo trovo anche coraggioso. La solitudine non è argomento frivolo, non è argomento da talk-show. Un libro che è un’ottima lettura.

Anifares

Titolo: Storie di solitari americani
Curato da: Celati G., Benati D.
Traduttori: Celati G., Benati D.
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Prezzo: € 12.00
Collana: Radici BUR
Data di Pubblicazione: Luglio 2006
ISBN: 8817011355
ISBN-13: 9788817011358
Pagine: 364
Reparto: Narrativa > Narrativa contemporanea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *