Storia moderna (1420-1799) di Brigitte Basdevant


Storia moderna (1420-1799)
pagina 69

fondiadiaria, su cui si basa la società del xix secolo. Gli ordini rappresentavano uno degli aspetti essenziali della struttura comunitaria della società dei Tempi Moderni. Infatti, la società di quest’epoca, come quella medievale, si definiva in funzione dei corpi e delle comunità. La comunità di villaggio aveva il suo statuto, le sue franchigie o privilegi, di fronte al signore. Anche la città aveva il suo statuto. Tutte le organizzazioni delle arti e dei mestieri si fondavano sulle corporazioni che, secondo una gerarchia sempre più fossilizzata, raggruppavano tutti coloro che si dedicavano alla medesima attività. Queste corporazioni costituivano dei veri e propri monopoli; lo stato non permetteva di esercitare una professione a chi non faceva parte della corrispondente corporazione. Il diritto regolava soltanto le comunità; se precisava il diritto degli individui era sempre unicamente in funzione del posto occupato da ciascuno all’interno di un gruppo sociale. In questo senso si può affermare che, durante l’Ancien Regime, il diritto ignorava l’individuo per prendere in considerazione soltanto la comu¬nità.
Tali strutture non potevano più evolvere; inoltre, eliminavano ogni iniziativa individuale, ogni tentativo d’innovazione. Progressivamente, apparvero certe reazioni

69

Titolo: Storia moderna (1420-1799)
Autore: Brigitte Basdevant
Editore: Jaca Book
Collana: Edo. Un’enciclopedia di Orientamento
Prezzo: € 4.65
Data di Pubblicazione: Gennaio 1993
ISBN: 8816430532
ISBN-13: 9788816430532
Pagine: 80
Reparto: Storia > Dalla preistoria al presente > Storia Moderna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *