Prima visione: Sono tornato


Recensione film “Sono tornato” per la regia di Luca Miniero

Metti il Duce nel Talk show
Da una porta etnisca vivi/morti torna Mussolini, la corda ancora ai piedi. Un aspirante regista lo filma, lo crede attore full time, lo introduce ai nuovi mass media. Che Italia trova? «Eravate analfabeti. Torno dopo 80 anni e vi ritrovo analfabeti». Dal film tedesco su Hitler, commedia e satira cercano la quadra su ieri oggi domani, impresa difficile. Popolizio, infallibile Ercole della sospensione di incredulità, riempie buchi e manda avanti una sceneggiatura confusa su Mussolini, confusa sul Paese, con qualche idea chiara sul potere di orientare e confondere di tv e internet. A un mese dalle elezioni rischia il qualunquismo. Divertente il ritorno a Villa Torlonia. Da discutere la strategia del perdono. Che voglia di una versione Monicelli!

Silvio Danese

Titolo originale: Sono tornato
Conosciuto anche come:
Nazione: Italia
Anno: 2018
Genere: Commedia
Durata: 100′
Regia: Luca Miniero
Cast: Massimo Popolizio, Frank Matano, Stefania Rocca, Gioele Dix, Guglielmo Favilla

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *