Cinema: Slam – Tutto per una ragazza


Recensione film “Slam – Tutto per una ragazza” di Andrea Molaioli

BABY-GENITORI ALLA HORNBY
Forse è l’Istat a guidare gli autori di alcune commedie di stagione: la natalità latita, speriamo che sia adolescente (“Piuma”). Incombe qui la neo genitorialità di Samuel (promettente Tersigni), figlio a sua volta di una sedicenne (una Trinca “alla Morante”). Il gioco di specchi dovrebbe ritagliare ambivalenze generazionali, ma questa piccola borghesia, nonostante l’impegno di Molaioli (dal romanzo di Hornby) sta più su Raiuno che nella vita. Cast simpatico tra i ragazzi, più convenzionali gli adulti. Alla fine resta l’impressione di una “applicazione” un po’ esteriore: prendo un romanzo di successo e vedo quanto ci sta nel cinema italiano del momento, ovvero ragazzi incasinati ma più svegli e sensibili dei grandi, irresponsabili condotti alla consapevolezza.

Silvio Danese

Titolo originale: Slam – Tutto per una ragazza
Nazione: Italia
Anno: 2016
Genere: Commedia
Durata: 100′
Regia: Andrea Molaioli
Cast: Ludovico Tersigni, Barbara Ramella, Jasmine Trinca, Luca Marinelli, Fiorenza Tessari, Pietro Ragusa, Gianluca Broccatelli, Fausto Maria Sciarappa
Cast (voci): Tony Hawk

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *