SEAN LENNON – Alter Egos


Alter EgosA cura di Giuseppe Maggioli

SEAN LENNON – Alter Egos- (Chimera Music).
Senza perdere d’occhio le stranianti e minuziose onde musicali di New York, il nuovo album di Sean Lennon (ovvero il figlio di John Lennon e Yoko Ono) ci appare come un viaggio pop sinfonico nelle notti metropolitane del terzo millennio.
Nato come colonna sonora per il film di Jordan Galland il disco vive di una sua vita propria con dentro 20 pezzi altisonanti e tutti suonati con un’enfasi a dir poco molto particolare, da ascoltare sicuramente. Un suono che emoziona ed elabora influenze indie, tex mex, soul, elettronica hip-hop e quant’altro uno si possa immaginare. Stranianti le melodie ovattate di The Supercore e Jimmy’s Theme, le sontuose avvisaglie crime jazz di The Fight o le contagiose psichedeliche porzioni di The Dance, pt. 2. Mentre il pop sopraffino di My Hero e il costante intermezzo alla Michael Nyman di The Conspitacy convivono con una estetica lo-fi molto in voga in questo ultimo periodo. Rielabora, campiona pezzi inusuali e instaura così una gioiosa sintesi di musica ibrida e astratta regalandoci porzioni di musica contagiosa e romantica. Rigoroso e eclettico, Sean Lennon è un libero ‘battitore’ dei suoni moderni gettando il passato musicale in un futuro denso di intuizioni geniali. Il suo pop moderno è un’ondata di aria fresca su meticolose architetture cool.

Giuseppe Maggioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *