Sdrucciolando nell’essere


poesia1

Sdrucciolando nell’essere

In apparenza liberi
in un mondo di plastica
dentro una sfera spastica
di pensieri intuibili.

Dove tutto è stereotipo,
dove tutto è monotono,
dove tutto è di plastica.

Se continua a persistere:
pensiero prevedibile
insistente ad esprimere
parole e gesti simili,

idea monocromatica,
scontata e un po’ gratuita,
in un cerchio medesimo.

Cerca pure d’infrangere
questi schemi intuibili
e se guardano increduli,
Sappi, son discutibili.

Al mondo puoi intraprendere
vie varie e imprevedibili,
che se vuoi, puoi percorrere
a piedi o in automobile.

Spezziamo gli stereotipi
per essere dissimili
dagli uomini di plastica,
per rimanere integri.

Serenella Menichetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *