PV: vignettista esistenziale


PV è lo pseudonimo di Pietro Vanessi, un professionista della comunicazione, nato a Verona nel ’64 e residente a Roma dal 2001 che da vari anni, e a fasi alterne, si diletta nel disegnare vignette per varie riviste (da Cuore a diversi quotidiani locali).
Uscito di scena per 7/8 anni, da settembre del 2006 per dedicarsi all’attività di creativo pubblicitario, grazie al blog, www.unavignetta.splinder.com è ripartito alla grande inventando vignette satiriche e riflessioni sarcastiche su vari temi del nostro vivere quotidiano.
Nell’universo di PV si spazia dalla filosofia, al sociale, dalla cronaca alla vita di coppia, visti sempre sotto un’ottica agro-dolce di “disperata disillusione esistenziale” che riescono comunque, tra una battuta filo-misogina e un pensiero disperatamente nichilista, a strappare un sorriso-amaro, mai sguaiato ma al contrario, il più delle volte, trattenuto a forza tra i denti in una logica in sospeso tra il “sia quel che sia” e “sarà come deve andare”.
Ha partecipato alla trasmissione televisiva “Spettacolando” su RAI2 e ha fatto mostre personali a:

• Napoli (Libreria Mondadori) luglio 2007
• Roma (Libreria Odradek giugno 2008 –  Galleria EXTRA settembre 2008)
• Sulmona (AQ) (Chiostro di S.Francesco Scarpa settembre 2009)
• Sulmona (AQ) “I 7 vizi capitali” – settembre 2010-11-01 Ultimamente sta portando le sue opere a teatro, con una sorta di cabaret che associa monologhi con videopriezioni delle sue vignette.

Bimbo interioreCagasottoMN ultime paroleIZ - Il SoleQuantoUn amico e uno stronzo Low[1]vampiri

PV e Sulmona[1]INTERVISTA (immaginaria)

Intervistatore: Ma tu PV non ti fermi mai?
PV: Oh si, ma che dici… a volte mi fermo per giorni e non faccio niente…ascolto musica, lavoro, leggo libri, vado al cinema, faccio piccolo bricolage, insomma… un po’ come fanno tutti!… diciamo che non tocco proprio la matita e non penso a nessuna battuta… diciamo che stacco, ecco…

Intervistatore: Ami definirti “ vignettista esistenziale”, cioè?
PV: Mi sono stancato di rincorrere i fatterelli della politichetta italiana, come fa l’80% dei vignettisti miei colleghi. Mi son reso conto che volevo parlare anche “d’altro”: di filosofia, delle grandi domande sul vivere, dei rapporti di coppia ecc

Intervistatore: e infatti i tuoi personaggi sono abbastanza atipici, per non dire “tabù” per la satira: la Morte, Il fallo maschile, un guru zen. Le crisi delle coppie a letto…
PV: Si, e ce ne sono anche altri che più o meno si intervallano nel mio blog… senza particolare ansie. Quando mi viene l’idea bene e sennò si salta il turno…

Intervistatore: E in quei casi, col blog come ti regoli?
PV: Beh, magari pubblico vignette di scorta o chiacchiero di curiosità o altro, in maniera sempre leggera per non annoiare o appesantire la gente coi miei discorsi, giusto per non interrompere il filo… Sai, ti dirò… sono ossessionato dall’idea di annoiare, ma non chiedermi perchè… e allora abbozzo piccoli spunti divertenti o sciocchezzuole inventate con la scusa di parlare un po’ di me, che non lo faccio quasi mai…

Intervistatore: Come stai facendo adesso?
PV: Come adesso, bravo!

Intervistatore: Eh eh.. PV, se non c’eri bisognava inventarti, eh?
PV: Si, proprio come te… tu non c’eri e io ti ho inventato!

PV anche su su youtube:

http://www.youtube.com/watch?v=PRKXzd-69tE
http://www.youtube.com/watch?v=J6ItJtB53qU
unavignetta@gmail.com
www.unavignettadipv.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *