Presentazione ebook: L’individuo B di Carlo Alfieri


Per dare un nuovo corso alla sua casa editrice, specializzata in libri sulla pesca, Luca Logan si applica alla valutazione dei molti inediti che gli capitano tra le mani. Mentre L’Amo d’Oro conosce una nuova prosperità e nella vita di Loganbrilla sempre più luminoso l’astro della bellissima Ludmila, fra proposte bizzarre ed esilaranti tomi d’improbabile valore letterario, un misterioso manoscritto, inviato a puntate e sotto pseudonimo, cattura e poi inchioda la curiosità dell’editore e della sua arguta assistente Anna. I due attendono con sempre maggiore impazienza l’arrivo dei plichi con i capitoli della storia di Ludovico e della sua perdizione per la sfuggente Ingrid, che via via, fra tormenti d’amore, verità nascoste e pedinamenti, da romanzo sentimentale vira al psicologico e infine si tinge di noir. È in un altro strepitoso racconto che giunge in lettura alla casa editrice che s’insinuano raffinatissime allusioni scientifico-filosofiche alla soluzione del vero mistero, al vero segreto, che Carlo Alfieri, abile incastonatore di romanzi nel romanzo e virtuoso del gioco di specchi fra finzione e realtà, disvela nel sorprendente finale.

Carlo Alfieri
Chimico e viaggiatore, dopo il ritiro dalla sua professione non ha smesso di girare il mondo. In senso lato e metaforico. Ora viaggia parecchio attraverso le storie che scrive, partecipando attivamente a eventi letterari e culturali, dove presenta le sue opere e quelle degli amici autori, e pure attraverso le meravigliose strade della rete, con il suo blog http://www.carloalfieri.com. La chimica, si sa, è cosa complessa. E Carlo Alfieri, di certe complessità s’intende: della chimica degli elementi e di quella sentimentale. Di quest’ultima in particolare Alfieri si occupa ultimamente. I suoi esperimenti sono ora letterari, e scrive romanzi, fitti di imprevedibili reazioni: armoniose o esplosive. Nella sua persona le tavola periodica degli elementi spiccano l’amicizia, i viaggi e le culture del mondo, la passione per la buona tavola, un very British sense of humor, ma soprattutto l’amore, che tutto può trasformare in oro e tutto può distruggere. Nel 2012 Mursia ha dato alle stampe Una vita complicata. Per dEste Edizioni sono usciti nell’inverno 2014: Romanzo d’una storia nata male, Il principio di tutte le cose, La Nemesi Moldava, a luglio 2014 Ultimi giorni del corallo buono, Romanzo rosa dipinto di blu e La cerimonia delle peonie.
Altri suoi romanzi saranno presto pubblicati; nel frattempo, tra una pubblicazione letteraria e l’altra, si occupa di scienza, sulla rivista Il Porticciolo, organo del Centro Culturale Il Porticciolo (www.ilporticciolocultura.it).
Da oltre un anno tiene conferenze mensili, di varia cultura, per i detenuti del carcere di San Vittore a Milano.
Piccole cose personali: è appassionato di cosmologia e di cucina, sia della “mamma”, sia etnica, come a dire di diversamente mamme; vive in una casa in mezzo al bosco sulle sponde del Lago Maggiore; ha un gatto rosso, di nome Leo, che ama dormire sulla tastiera del suo computer; affezionato lettore di due o tremila Autori.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *