Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace 2014


ConcPremio Firenze per le Culture di Pace

Edizione Speciale 2014
per il Dalai Lama in Toscana

Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace 2014
Il “Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace”, è promosso e organizzato dall’Associazione “Un Tempio per la Pace” in collaborazione con la  Regione Toscana, la Provincia di Firenze,  e con il Comune di Firenze.
Il Premio è presieduto da Don Luigi Ciotti.
Quest’anno, nel giugno 2014 ci sarà un grande evento in Toscana, la visita del Dalai Lama, una delle personalità più importanti di pace e non violenza del nostro tempo. Il Premio vuol essere un omaggio a questa presenza.
Il Premio si articola in tre settori: uno dedicato alla scrittura per la pace,  uno per le composizioni musicali per la pace, e uno dedicato a  un personaggio di pace e a un progetto di pace.

Il Premio letterario è di prosa. Si possono scrivere racconti, memorie, diari, lettere, testimonianze e saggi. Il contenuto deve essere centrato su un’esperienza di pace, che può assumere molteplici significati: dall’azione di pace in terre lontane, a quella nel luogo dove si vive, fino all’agire su se stessi per la propria crescita interiore.
Consta di due sezioni: inediti ed editi.
Sezione A: opere inedite  
Questa sezione è riservata a tutte le persone senza limiti di età e nazionalità, che vogliono testimoniare il loro impegno e esperienze/azioni di pace.
Il testo, di lunghezza non eccedente le 20 cartelle, (30 righe a cartella e corpo carattere 12), deve essere  in lingua italiana (o in lingua  straniera accompagnata da traduzione) e sarà spedito  in cinque copie dattiloscritte. È necessario inviare  le generalità dell’autore (nome, cognome, indirizzo, data di nascita, telefono, e-mail)  entro il 30 giugno 2014 all’indirizzo:
“Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace”,  Associazione  “Un Tempio per la Pace” c/o casella postale n.1027, Ufficio postale di Firenze 007, via Pietrapiana 53, 50122 Firenze.
Il materiale raccolto sarà esaminato e selezionato a proprio insindacabile giudizio da una commissione giudicatrice composta da membri dell’Associazione, coordinata da Marco Marchi, docente di Letteratura italiana Moderna e Contemporanea all’Università di Firenze
I testi inediti risultati vincitori saranno pubblicati in un volume che sarà oggetto di ampia diffusione e testimonierà l’impegno di Firenze e della Toscana nel campo delle iniziative di pace.

Sezione B: opere edite 
Il testo vincitore sarà scelto dalla giuria nel panorama editoriale italiano dell’ultimo triennio e dunque non necessita un’iscrizione. Il Premio consiste in  una targa e in un’opera d’arte contemporanea.

Sezione Musica per la Pace

Questa nuova sezione, internazionale, intende raccogliere e segnalare composizioni di musica classica dedicate alla pace. È aperta alla partecipazione di compositori che vogliano offrire il loro contributo alla convivenza e al dialogo per estendere una coscienza di pace.
La pace è un bene universale che interessa l’intera umanità e così anche le musiche presentate dovranno essere dedicate a un ascolto ampio.

Si richiedono composizioni per voce e piccolo complesso strumentale, della durata circa di dieci minuti, che includano un testo o parte di esso scelto fra quelli pubblicati  di seguito.

L’organico del brano musicale sarà incluso in 7 strumenti:  flauto, (anche ottavino, fl contr, e fl basso), clarinetto (anche cl basso), violino, viola, violoncello, pianoforte, percussione (- 2 tom: 1 medio basso 1 medio alto – glockenspiel – 2 wood blocks – 1 piatto sospeso o tam tam-1 log drum )   più voce di mezzosoprano e/o voce recitante femminile. Possono essere anche usate le due voci (mezzosoprano e recitante) assieme. L’organico si intende come massimo, ma può essere usato anche solo parzialmente. Il testo potrà essere usato integralmente o parzialmente e nella modalità scelta dal compositore.

La giuria di questa sezione sarà composta  da personalità della musica note in campo internazionale:Azio Corghi (presidente) Gerard Zinsstag (Svizzera), James Dashow (Usa), Fabrizio De Rossi Re, Andrea Portera (compositori – Italia) Davide Bellugi (flautista) Mario Ancillotti (direttore).
Comitato promotore: Giorgio Battistelli, Cristina Muti, Claudio Martini, Mario Primicerio, Mario Ruffini, Gaetano Santangelo, Claudio Strinati,  Comitato Amici di Suoni Riflessi, Conservatorio Cherubini di Firenze, Scuola di Musica di Fiesole
Saranno selezionati tre brani, che verranno premiati con la edizione, con l’esecuzione  durante la cerimonia di premiazione nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio nel dicembre 2014 e con passaggio radiofonico.
Le partiture dovranno essere consegnate in 8 copie in formato cartaceo o informatico in maniera anonima (busta con nome e cognome che contiene una busta con pseudonimo che verrà consegnata alla giuria) all’indirizzo “Premio Firenze per le Culture di Pace”,  Associazione Un Tempio per la Pace c/o casella postale n.1027, Ufficio postale di Firenze 007, via Pietrapiana 53, 50122 Firenze, entro il 30 agosto 2014.
Le esecuzioni saranno affidate all’Ensemble Nuovo Contrappunto e dirette da Mario Ancillotti.

Premio Speciale
Una Vita per la Pace
Riconoscimento dell’attività di una personalità a livello internazionale di    promozione della cultura di pace.
Per il Premio speciale la commissione giudicatrice sarà integrata da rappresentanti del Comune di Firenze, della Provincia di Firenze e della Regione Toscana che esaminerà una rosa di candidature proposta dai promotori del premio.

Progetto di Pace
Azione concreta a livello personale o di gruppo in un contesto di conflitto, dalle guerre alle situazioni di intolleranza sociale, culturale e religiosa in terre lontane così come nel proprio territorio. Il progetto va presentato da parte del soggetto proponente con le stesse modalità scritte di seguito.

Modalità di iscrizione

La partecipazione al concorso prevede un versamento  di €15,00, come quota associativa, sul c/cp n.17018508, intestato a Associazione  “Un Tempio per la Pace”, con causale “Premio Firenze per le Culture di Pace”.
È necessario inviare insieme all’opera in concorso la ricevuta del versamento.
Gli autori cedono gratuitamente il diritto di pubblicazione e rappresentazione delle opere concorrenti all’organizzazione del Premio, pur rimanendo in possesso del proprio diritto d’autore.
Le opere inviate non saranno restituite.
La cerimonia di premiazione si terrà nel dicembre 2014 a Firenze in Palazzo Vecchio.

Per informazioni

Segreteria: “Un Tempio per la Pace”, presso Liceo Artistico L. B. Alberti, via Magliabechi 9 – 50122 Firenze, tel. 055.2476004, fax 0552268690, 3394173319 (la mattina dalle ore 9.30 alle 13.00).
e-mail:   segreteria@untempioperlapace.it

www.untempioperlapace.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *