Pollution di Josè Pascal 1


Ilva Taranto

Pollution

Maleodore ficcante
mia lenta rovina,
ti insinui nei meandri
risali la china.

Consciamente impotente
provo a lottare,
chiudo porte e finestre
ma son costretto a respirare.

Nocive sostanze
conquistano i polmoni,
e ogni giorno che passa
vivo mille frustrazioni.

Com’è piccolo il mondo
dove un battito d’ali,
irradia veleni
negli anfratti lontani.

Non c’è scampo
siam spacciati,
tristemente guidati
dalle nostre mani.

Sogni e speranze
fuggon lontani,
e i miei occhi annegano
nelle mie meste lacrime.

Poesia estratta dalla Scatola di latta
http://parolesemplici.wordpress.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Pollution di Josè Pascal

  • Gianni Calamassi

    Caro Josè,
    ho letto con piacere Pollution e ho apprezzato molto la foto. E’ difficile essere presenti e seguire il tuo lavoro e la tua scatola di latta. Troppi i problemi che oggi ci attanagliano, ma mai disperare. Un abbraccio Gianni