Cinema: Paterson di Jim Jarmusch


Recensione film “Paterson” di Jim Jarmusch

IL FASCINO DELLA POESIA
Dal posto guida di un autobus, Paterson attraversa Paterson, la sua città (dove nacque William Carlos Williams, a cui si ispirano i versi). Il protagonista si chiama come la città. Fatti e persone, l’amore per la moglie e l’amore per la vita, lo ispirano. Limite, ma anche caratteristica, del film è ovviamente la fiducia nell’osservazione contemplativa, solidale al mondo, come motore di efficace poesia. Tra il romanticismo entusiasta di “L’attimo ruggente” e la biografia poetica (il Leopardi di “Il giovane favoloso”) a farne le spese è la complessità. Va considerato però quanto sia difficile al cinema andare oltre, suggerendo le vie interiori verso le parole “per dirlo”. E una qualità di questo Jarmusch.

Silvio Danese

Titolo originale: Paterson
Conosciuto anche come:
Nazione: U.S.A.
Anno: 2016
Genere: Drammatico
Durata: 113′
Regia: Jim Jarmusch
Cast: Adam Driver, Golshifteh Farahani, Kara Hayward, Sterling Jerins, Jared Gilman, Luis Da Silva Jr, Frank Harts, Rizwan Manji, Jorge Vega

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *