PAT METHENY UNITI GROUP – Kin


A cura di Giuseppe Maggioli

PAT METHENY UNITI GROUP – Kin – (Nonesuch Records).
Inconsueta e sempre affascinante, la nuova produzione di Pat Metheny (guitar- electric, acoustic, synth) si affaccia su terreni particolarmente creativi. Prossimo ai 60anni con una incredibile carriera alle sue spalle e una sterminata discografia zeppa di gioielli incontaminati, Metheny è il personaggio musicale per eccellenza degli ultimi 30anni. Innovativo, sorprendente è riuscito nel corso degli anni a portare (o spostare) il pubblico giovane nei meandri colti del jazz. L’ultimo suo cd (Kin) è una perfetta simbiosi musicale, un piatto pieno di gusti intellettuali e gradevoli, trasversali e satinati. Le chiare aperture primaverili di (On Day One), la direzione “totale” di (We Go On e KQU), l’elettronica modale, il jazz moderno (Sign of the Season). Con una caparbietà di creare continuamente nuovi suoni e nuove melodie (Born) allargando confini a dismisura. Da segnalare la nuova line up che lo accompagna da due anni a questa parte (Chris Potter, Antonio Sanchez, Ben Williams e il nuovo arrivato a tastiere e percussioni, Giulio Carmassi) coerenti con il suo suono e le sue impennate improvvise. Un quadro dadaista ricco di colori e sfumature cool che ben rappresentano le innovazioni sonore di questo terzo millennio. Grande musica e grande jazz per un pubblico mai distratto da proposte zuccherose!

Giuseppe Maggioli


Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *