Presentazione libro: “Odisseo nella selva oscura” di Salvatore Pungente


Venerdì 31 marzo 2017 alle ore 18.30, presso il Centro Polifunzionale di San Pancrazio Sal.no (Br), si svolgerà la presentazione ufficiale del nuovo libro di Salvatore Pungente dal titolo “Odisseo nella selva oscura” edito da Edizioni Esperidi.
Dopo i saluti istituzionali del sindaco Salvatore Ripa e dell’assessore alla Cultura Anna Maria Faggiano, l’autore dialogherà con Pasquale Prisco coordinatore UOC Medicina e Chirurgia di Accettazione e Urgenza presso il P.O. “A. Perrino” di Brindisi. Interverrà inoltre Samanta Carrozzo, presidente dell’Ass. di Pubblica Assistenza di San Pancrazio Sal.no. Modera l’editore Claudio Martino.

Il libro e l’Autore. “Salvatore Pungente (Brindisi 1973), dopo la laurea in Medicina e Chirurgia si specializza in Chirurgia Generale e d’Urgenza, compiendo svariati corsi di perfezionamento. Attualmente è dirigente medico di Pronto Soccorso presso la ASL di Brindisi e si dedica all’area critica. La sua professione così delicata lo porta molto spesso ad approcciarsi all’esperienza del dolore e a riflettere sulla qualità del rapporto medico-paziente.
Salvatore Pungente sa bene che l’ammalato (seppur… malato) percepisce sempre se il medico che gli è di fronte “partecipa” del suo stato d’animo, oppure si limita semplicemente a fare il suo lavoro. Dopo l’esordio letterario avvenuto nel 2016 con “Homo Acciaccatus. Poesie per sorridere dei propri malanni” (Edizioni Esperidi), il dottor Pungente ritorna con questo libro in cui l’ironia lascia il posto alla riflessione seria e profonda che si traduce in una prosa intervallata da poesie il tutto con un ritmo intenso, a tratti provocatorio.
Novello Odisseo, l’autore si sofferma sulle criticità della professione medica, sui momenti bui e drammatici vissuti in corsia, in un continuo districarsi tra la burocrazia e il proprio sentire. Nella selva oscura, l’uomo e il medico si incontrano e si scontrano. Chi vincerà?” (dalla quarta di copertina del volume).

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *