Novità in libreria Aprile 2016


Insieme a te di Sylvia DayInsieme a te di Sylvia Day
Ci siamo. Siamo alla fine. All’ultimo attesissimo capitolo della serie Crossfire. Sylvia Day ci porta così al finale di questa saga mozzafiato e bollente con Insieme a te. Crossfire 5. Fenomeno editoriale con milioni di lettori in tutto il mondo, questa storia young ci aveva lasciato al matrimonio tra Eva e Gideon e al coronamento ufficiale del loro amore. Sposarlo è stato per Eva un sogno diventato realtà, ma adesso viene il bello: come farà a tenere fede alla parola data? Stare con Gideon non è semplice e non lo è mai stato, tanto i loro voluttuosi desideri giungono a compimento, quanto le loro volontà si scontrano, una dopo l’altra. Le loro anime ferite dalla vita e dal mondo intero si sono incontrate e insieme cercano di darsi pace, ma a volte il fuoco che hanno dentro diventa più forte di tutto e distrugge ogni cosa. Eva ora deve darsi da fare per difendere il loro amore: il matrimonio è stato solo il primo passo. Ora possono combattere per un sentimento che li renderà liberi oppure che li dividerà per sempre. Insieme devono difendersi contro chi sta lavorando per mettersi ferocemente tra loro. Ce la faranno? Sylvia Day ci terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina, dandoci e togliendoci continuamente ogni speranza. Gideon è lo specchio che riflette tutti i difetti di Eva, ma è anche la bellezza che lei non riesce a vedere in se stessa. E allora insieme possono e devono farcela, contro ogni tempesta e ogni uragano. Insieme a te Crossfire 5 è il libro che non vorreste mai che avesse fine, sperando in una pagina o una riga in più.
Dal 5 Aprile 2016 per Mondadori

Kobane calling di ZerocalcareKobane calling di Zerocalcare
Tre viaggi nel corso di un anno. Turchia, Iraq, Siria, per documentare la vita della resistenza curda in una delle zone calde meno spiegate dai media mainstream. Zerocalcare realizza un lungo racconto, a tratti intimo, a tratti corale, nel quale l’esistenza degli abitanti del Rojava (una regione il cui nome non si sente mai ai telegiornali) emerge come un baluardo di estrema speranza per tutta l’umanità.
Dal 12 Aprile 2016 per Bao Publishing

Il giardino segreto di Banana YoshimotoIl giardino segreto di Banana Yoshimoto
L’inverno è alle porte, Kaede e Kataoka sono ritornati in Giappone e Shizukuishi ritrova il calore del tempo trascorso insieme e si sente finalmente un po’ più a casa. A breve, tuttavia, dovrà andarsene: ha deciso di vivere con Shin’ichiro, e si mettono all’allegra ricerca di un posto dove abitare, tra appartamenti improbabili e agenti immobiliari dalle dubbie capacità. Le persone, però, non sono sempre ciò che sembrano, e questo vale anche per Shin’ichiro. Un viaggio nel passato sarà sufficiente a spezzare tutti gli equilibri, gettando Shizukuishi nella disperazione ma consentendole anche di crescere…
Dal 14 Aprile 2016 per Feltrinelli

Uomini in grigio di Carlo GreppiUomini in grigio di Carlo Greppi
L’Italia dei venti mesi di guerra civile (settembre 1943 – aprile 1945) è a tutt’oggi un campo di battaglia storiografico. Le responsabilità, gli eroismi, le ragioni e i torti occupano ancora molta letteratura, storica e divulgativa. Gli occhi sono puntati sui carnefici, oppure sulle vittime, oppure sui partigiani. Con questo libro eccezionale, Carlo Greppi compie un’operazione del tutto originale e riesce a spostare la questione al di fuori del terreno consueto. “Tra vittime e carnefici (se definiamo, con approssimazione, tutti i nazisti “carnefici” e tutti i deportati e i civili assassinati “vittime”), dovendo partire da un dato numerico netto, inquadriamo meno dell’uno per cento della popolazione che viveva allora a Torino. Se includiamo tutti i fascisti, arriviamo a stento al due. Settecentomila persone – tutti gli altri – sono una massa eterogenea e complessa, un groviglio di sottoboschi difficile da fotografare.” Greppi imposta la sua ricerca alla scoperta del vissuto, delle storie e delle vite di tutti questi “uomini in grigio”: gente comune, che non è stata né eroica né criminale, che ha dovuto, ogni giorno di quei venti mesi, prendere decisioni e sopravvivere in un contesto sempre più difficile. Per raccontare le storie di queste persone, in perenne oscillazione tra uno stereotipo e l’altro, la scrittura storiografica si colora di narrativa. I personaggi escono dai documenti e diventano personaggi di un racconto orchestrato con sapienza, di una vicenda appassionante, di una lettura avvincente. E interrogano così ciascun lettore: cosa avresti fatto tu? Che ruolo avresti scelto? E come avresti convissuto con le tue scelte?
Dal 14 Aprile 2016 per Feltrinelli

La battaglia navale di Marco MalvaldiLa battaglia navale di Marco Malvaldi
Lo scrittore pisano Marco Malvaldi ci porta di nuovo nelle avventure divertenti e noir del Bar Lume con il romanzo Battaglia navale. Fa molto caldo e nell’immaginaria Pineta della Toscana tutti si riversano sulle spiaggie colme di gente, di rumore, di bambini, di amori. Ogni cosa però improvvisamente si ferma quando sul bagnoasciuga viene ritrovato il cadavere di una ragazza. Il corpo è distrutto dalle onde del mare: evidentemente è rimasto in acqua per diversi giorni. Nessuno è in grado di riconoscerlo, fino a quando a farsi avanti è Marino, un mafioso locale, che riconosce nella giovane morta proprio Olga, la badante di sua madre. Ma perché è stata uccisa? E’ arrivata alla Pineta da poco e non sembrava conoscere nessuno. I vecchietti del Bar Lume però saranno, anche in questo caso, pronti a collaborare alle indagini, a condurre un’inchiesta parallela e decisamente all’oscuro dalle fonti ufficiali. Riusciranno a compiere il loro abile lavoro poliziesco anche senza il consueto ritrovo al loro storico bar? Il Bar Lume è infatti chiuso per restauro e allora questo club di arguti e simpatici vecchietti dovrà ritrovarsi, proprio come tutti i loro coetanei, in un parco pubblico. Proprio lì scopriranno che tante cose si vengono a sapere e che le voci passano di panchina in panchina, soprattutto quelle su una badante. In Battaglia navale ritorna così il consueto intrigo alla Malvaldi, in cui gli strepitosi protagonisti riusciranno a risolvere un altro caso da brividi.
Dal 21 Aprile 2016 per Sellerio Editore Palermo

Caffè amaro di Simonetta Agnello HornbyCaffè amaro di Simonetta Agnello Hornby
Provincia di Agrigento, inizio Novecento. I grandi e profondi occhi a mandorla, il volto dai tratti regolari, i folti capelli castani: la bellezza di Maria è di quelle che gettano una malìa su chi vi posi lo sguardo, proprio come accade al baronello Pietro Sala, che se ne innamora a prima vista e chiede la sua mano senza curarsi della dote: “Nuda e cruda, la vuole”. Maria ha solo quindici anni, Pietro ne ha trentaquattro; lui è un nobile bon vivant che ama i viaggi, il gioco d’azzardo e le donne; lei proviene da una famiglia socialista di grandi ideali ma di mezzi limitati. In parte per sollevare i genitori da un peso, in parte perché attratta dai modi seducenti di Pietro, Maria accetta di diventare sua moglie e di lasciare la casa di Canitti, i suoi cari e l’amico Giosuè, che è stato cresciuto dal padre e lei considera “un fratello maggiore. Anzi, di più”. Il matrimonio con Pietro, nonostante le molte differenze che li dividono e l’accoglienza tiepida della famiglia Sala, si rivela una scelta felice: Maria scopre un senso più ampio dell’esistenza, una libertà di vivere che coincide con una profonda percezione del diritto al piacere e a piacere. Attraverso l’eros, a cui Pietro la inizia con sapida naturalezza, arriva per Maria la conoscenza di sé e dei propri desideri, la comprensione per quelli altrui, l’apertura a un personalissimo sentimento della giustizia. E, sopra ogni consapevolezza, arriva per Maria la scoperta del vero amore…
Dal 28 Aprile 2016 per Feltrinelli

Le cose stanno così di Emir KusturicaLe cose stanno così di Emir Kusturica
Le cose stanno così è l’emblematico titolo del romanzo di Emir Kusturica. Il regista, musicista e sceneggiatore di Sarajevo ci porta nelle atmosfere balcaniche con una storia che non lascia scampo alla filosofia spiccia. Le cose accadono e sono come sono, non c’è possibilità di cambiarle perché si incrociano al nostro cammino e non possiamo fare nulla per evitarle. Dopo il successo raggiunto come cineasta internazionale proprio per pellicole dal sapore surreale e grottesco, Kusturica non abbandona questa cifra stilistica neppure nella scrittura a cui si abbandona con successo e con convinzione. Offrendo uno sguardo penetrante e magico all’interno della sua cultura contaminata, ci regala delle pillole filosofiche attraverso personaggi indimenticabili. Con spunti satirici, Kusturica racconta l’ineluttabilità della vita, la sua permeabilità al nostro volere e spesso ai nostri progetti. Va a finire come doveva, senza possibilità di ripensamenti, senza poter tornare indietro. Non sempre però quello che accade è spiacevole, anzi Le cose stanno così ci offre una lente d’ingrandimento per le bellezze del mondo, per quelle piccole sorprese che possono cambiare le nostre giornate. Basta qualcosa di inaspettato, di non progettato, ma di imprevisto.
Dal 28 Aprile 2016 per Feltrinelli

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *