Non mutamento


poesia1

Non mutamento

E’ vento di burrasca che spinge dentro rive impervie.
E’ fuoco che fagocita le fiamme dell’inferno.
E il cielo apre le sue ali bianche e fugge.
I tuoi passi sono sordi alla luna.
I tuoi lamenti si perdono nel buio.
Musica che non si nota.
E resta tutto immobile
pur nella successione
degli eventi
La quiete le sue vittime miete.
Senza cambiamento di genere.
Sei sempre tu!
Non mutamento nelle menti
Seppure un movimento circolare
ripeta l’allora nell’ora
e il là nel qui.
Ma la tua colpa di non essere
come ti vogliono
rimane il tuo marchio
indelebile.

Serenella Menichetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *