Non è il mio volto


poesia1

Non è il mio volto

Un cerchio chiuso il mio spazio!
Inscritto il mio tempo.
Un boomerang la mia rabbia!

Corpo e mente legati a fili d’oro.
La mia povera anima annientata.

Ero forse un animale braccato? Un oggetto?
Ero la gheisha che s’inchina ai tuoi bisogni?
La tua concubina?
Ero solo la madre dei tuoi figli?
Un barattolo di miele che si butta, dopo il nutrimento?

Adesso che spargo nel mondo margherite,
Colpevole, mi appelli?
Inadeguata, contro natura?
Senza istinto materno?

E’ l’ora di stracciare quella foto
che hai preso dal cassetto di tua madre.
-Quello non è il mio volto!

Per questo non mi devi condannare,
né devi ritenerti giustiziere.
Ma devi solo prendere coscienza
e amare quella donna che io sono.

Serenella Menichetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *