In libreria: Non conquistammo che sabbia di Domenico Aliperto


Il gigante dal cuore di panna

Il romanzo, ambientato nel 1909, ci rivela con sfacciata astuzia un viaggio avventuroso che somi-glia a una carambola –da Napoli allo sterminato deserto del Fezzan – e ci racconta un triangolo amoroso che tenderà a espandersi in poligoni irregolari, eccitanti e multiformi.
I compagni di viaggio sono un’armata Brancaleone: Roger Delacroix, un gesuita francese dal fasci-no magnetico ed equivoco; Archibald McFenzie, bonario ma pedante ambasciatore di sua Maestà la Regina d’Inghilterra; Madame De Cecco, conturbante e capricciosa nobildonna partenopea. En-nio Branca indolente esule romano, costretto a vivere a Tripoli.
Siamo in piena epoca coloniale e i rapporti diplomatici sono tessuti con delicati fili in procinto di spezzarsi. Su questa delicata trama i nostri saranno interpreti di una missione che, se portata a termine, porterà l’Italia a impadronirsi della Libia. Un piano bizzarro che i libri di Storia non rac-conteranno. Perché quasi sempre i libri sono scritti dai vincitori. Non questo. Questo celebra straordinari perdenti realmente esistiti: William Eaton, Franceschiello, Turghut Reis e Filippo Tommaso Marinetti, a cui la memoria forse non ha concesso il giusto tributo. Le loro vicende bril-lano in mezzo al continuo fuggi-fuggi dei protagonisti.

TITOLO: Non conquistammo che sabbia
AUTORE: Domenico Aliperto
COLLANA: Romanzi storici
PAGINE: (da definire)
FORMATO: 13×21 cm
CONFEZIONE: brossura fresata
PREZZO: € 17,00
ISBN13: 978-88-96400-37-1

L’AUTORE- Vive a Milano, dove si è laureato in Relazioni Pubbliche all’università IULM e dove se-gue da giornalista i temi dell’economia digitale e dell’innovazione tecnologica. Viaggia, scrive e fotografa per testate nazionali e siti specializzati come CorCom, Digital4 e Pagamentidigitali.it. Ha collaborato con ItaliaOggi e Milano Finanza e con i magazine Capital, Business People e Bell’Italia.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *