Michael Connelly – Avvocato di difesa


A cura di Massimo Ghelfi

Per un avvocato specializzato in casi impossibili la professione può diventare molto rischiosa, soprattutto se il cliente che deve difendere ha tutte le carte in regola per essere un imputato innocente. «La difesa di un cliente innocente è la situazione più pericolosa per un avvocato. Se l’avvocato commette un errore e il cliente finisce in prigione, l’esperienza lo segna per tutta la vita.» Lo sa bene Mickey Haller, protagonista di questo nuovo romanzo che segna il ritorno in libreria di Michael Connelly. L’autore di Debito di sangue, Il poeta, Il ragno, La città delle ossa, La ragazza di polvere e altri bestseller dallo strepitoso successo, questa volta lascia a riposo il detective Harry Bosch, personaggio storico di molti suoi libri, e si lancia nella stesura di un giallo che ruota attorno al mondo dei tribunali e degli avvocati californiani, un legal thriller in cui si riconosce la mano dello scrittore dotato di grande inventiva ed esperienza, capace di coniugare una trama ben congegnata, personaggi di spessore e grande suspense.
La storia è raccontata in prima persona dal protagonista, l’avvocato Mickey Haller, che per la prima volta, dopo una carriera spesa a patrocinare clienti di dubbia reputazione ricorrendo a metodi non proprio ortodossi, ottiene la difesa di un giovane appartenente alla ricca società di Los Angeles. Il suo nome è Louis Ross Roulet, lavora per una società immobiliare di Beverly Hills specializzata nella trattazione di stabili di lusso, fondata dalla ricca madre, Mary Windsor, e vanta un credito bancario cospicuo e ineccepibile. Particolare non irrilevante che convince immediatamente Haller ad accettare la sua difesa, anche se in aula dovrà scontrarsi con la sua ex moglie, Margaret McPherson, detta Maggie la spietata, uno dei più tosti e tenaci pubblici ministeri con cui abbia avuto a che fare. Le accuse che pendono sul capo di Roulet sono pesanti: aggressione, lesioni personali aggravate e tentato stupro ai danni di Reggie Campo, una donna incontrata per caso in un bar. Apparentemente tutti gli indizi e le testimonianze convergono sul sospettato, ma Haller confida nella possibilità di dimostrare la sua innocenza, soprattutto quando Raul Levin, un detective privato suo collaboratore, scopre il filmato di una telecamera nascosta, sfuggito alla polizia, che lascia presagire una diversa successione dei fatti. E se Roulet fosse vittima di un complotto? Se qualcuno tentasse di incastralo per coprire l’insospettabile e vero colpevole della violenza? Haller prosegue nelle sue indagini ma finisce per perdersi in una trama inestricabile di legami insospettabili, insondabili segreti e falsità che rendono la verità sempre più irraggiungibile. A questo panorama pieno di mistero si aggiunge anche l’assassinio del detective Levin che aveva fiutato la pista giusta. L’assassino è sempre più irraggiungibile e minaccia di travolgere nella sua scia di sangue e malvagità anche Haller e le persone a lui più care…
Ritmo incalzante, personaggi ben caratterizzati, geniali trovate investigative e sviluppi sorprendenti della trama conquisteranno gli affezionati lettori di Michael Connelly ma anche chi per la prima volta si avvicina a questo grande maestro del thriller.

Massimo Ghelfi

Titolo: Avvocato di difesa
Autore: Michael Connelly
Traduttori: Tettamanti S., Traverso P.
Editore: Piemme
Collana: Bestseller
Prezzo: € 11.50
Data di Pubblicazione: Novembre 2010
ISBN: 8856615258
ISBN-13: 9788856615258
Pagine: 427
Reparto: Narrativa > Thriller > Thriller politico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *