Mannaggia santa pupa di Danilo Siciliano


Mannaggia santa pupa
pagina 69

0 di Tex, i Corriere dello Sport. Silvano preferiva quest’ultimo alla Gazzetta e non ho mai compreso il motivo. Cataste di cartaccia, lezzo di inchio¬stro non più fresco che andava a mischiarsi con il profumo del sapone da barba e delle lozioni. Agli angoli del pavimento di ceramica giallastra si nascondevano ciuffetti di capelli tagliati e di¬menticati dalla scopa che qualche volta ho impugnato per dare un senso a quelle presenze. Nei mesi estivi, le teste quadre più generose, appena scolpite e profumate, si offrivano di comprarmi il gelato o l’aranciata. D’inverno, invece, non posso scordare la pioggia interminabile sulle chianche fuori e il calore del phon dentro.
Nelle quattro anguste mura del salone ci sono sempre state più schedine del Totocalcio che lame di rasoi. Si dice che le prime servissero a pulire le seconde dal sapone guarnito dai peli appena recisi. Ma a parte le utilità di natura igienico-sanitaria, le schedine rendevano quel posto una sorta di laboratorio della fortuna. 0 della sfortuna, visto che il Totocalcio è sempre stata una inu¬tile e dispendiosa attività collaterale. Così come il Lotto. Ogni tanto Silvano mi spediva a giocare
1 tagliandi gialli con i numeri scritti a mano nella ricevitoria di via Cairoli, a due passi dal Milan Club. Ma dai sistemi alle giocate a ruota fissa, la fortuna con noi – a dispetto della banale e bugiarda etichetta di cieca – ci ha visto benissimo e ci ha sempre scansati. Neanche Alberto Tomba a

69

Titolo: Mannaggia santa pupa
Autore: Danilo Siciliano
Editore: LupoMannaggia santa pupa
Prezzo: € 12.00
Collana: Varia
Data di Pubblicazione: Ottobre 2013
ISBN: 8866670987
ISBN-13: 9788866670988
Pagine: 142
Reparto: Narrativa > Narrativa contemporanea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *