LOU REED & METALLICA “LULU”


A cura di Giuseppe Maggioli

LOU REED & METALLICA “LULU” (Warner Bros.)
Questo è il risultatao dell’incontro inedito fra il padre del punk e del rock Lou Reed e gli alfieri dell’heavy metal moderno,i Metallica. Ne fuoriesce un cd densissimo distribuito su dieci tracce (anche lunghissime…quasi venti minuti) astratte di puro rock e nulla più. Un bagno di chitarre noise, che squarciano l’orizzonte di una musica sperimentale e creativa, distante mille miglia dall’effimera visione mtviana di oggi.
Le frequenti sensazioni lo danno per certo come l’evento dell’anno, per questa strana unione di passato, presente e il futuro che verrà. Il momento particolare ce lo offre il brano più magnetico del lavoro ”The
view” con notturni arrangiamenti orchestrali che bypassano le atmosfere rocciose dei Metallica con il tono epico di Reed in un’ampia sezione musicale che convincie ad ogni ascolto. Il brano più sensazionale appare come d’incanto in ”Pumping blood” con una ipnotica chitarra in primo piano che preannuncia una diafana frammentazione sonora, vibrando liquide aspettative. Prodotto dal mago Hal Willner, fedele compagno di Lou Reed, l’ambizioso progetto prende forma, si allarga a dismisura ma resta compatto quasi omogeneo tra art- rock di grande prestigio, e il muro sonico che i Metallica realizzano.
L’ingresso metafisico per “Lulu” è aperto, basta ascoltare e avvicinarsi sarà pura magia. Radicalismo e avanguardia, l’originale percorso di un disco ‘molto’ importante.

Giuseppe Maggioli



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *