Citazioni: Lorenzo Rusconi, The backgammon player


Citazioni tratte da: The backgammon player di Lorenzo Rusconi

«Bah, quanti ne vuoi. Tanto per dirtene uno, puoi scegliere un tessuto faticoso ma interessante, povero ma ricco di stimoli, tribolato ma grandioso. Oppure puoi sceglierne uno comodo o uno facile facile».
«Gli ultimi due. Sono uguali? Comodo e facile facile sono lo stesso tessuto?».
«No. Quello facile facile è un tessuto liscio, piatto, senza di-sturbi. Senza disturbi vuol dire senza dubbi, senza curiosità: scendi, campi, schiatti; non ti fai domande, non punti a niente e non fai niente per raggiungerlo. Diciamo che ti accontenti».
«E l’altro? Com’è quello comodo?».
«Eh, l’altro è comodo, sì, ma non è piatto. Diciamo che è un buon tessuto da cui partire. Tipo un buon contesto familiare in cui nascere, una discreta posizione sociale, ottima salute; buoni dadi dal principio».

Cloto tesse e dà la vita, Lachesi la misura, poi Atropo la toglie con una lama che taglia il filo delle esistenze umane.

Non accontentarti delle prima cose che vedi. Ogni periodo ha le sue bellezze e i suoi lati negativi.

«…Non prima che inventino i preservativi».
«I pre che?».
«Sono mini bustine da infilare in mezzo alle gambe. Servono a evitare che ogni due minuti di divertimento si arrivi a nove mesi di tragedia».

«La storia non finisce, così come non se ne esce: da quello che chiedevi prima, dal farsi domande, sapere di non sapere. E l’importante non è la storia, ma le domande. Sono le domande che contano».

«Imparerai che al mondo non c’è mai un’unica spiegazione per tutto. Una causa produce molte variabili e molte variabili creano parecchie cause».

«E’ attraverso l’esperienza, attraverso la vita, che possiamo raggiungere l’essenza delle cose. La serenità è una conquista. Ogni illusione deve cadere. Che t’importa di perdere (…)?
Non è per vincere o per perdere che stiamo giocando».

«Libertà non significa poter fare tutto: ma poter scegliere cosa fare tra le cose che sono consentite a tutti. Si è liberi da e non liberi di. Si è liberi all’interno di un mondo di regole; e si è liberi solo se queste regole governano il gioco e sono valide per tutti quelli che vi partecipano. Le regole non sono limiti, ma il quadrato dentro cui è valida la partita che si gioca. Se proprio ti va bene, il tuo capo sono loro. Le regole».

Titolo: The Backgammon Player
Autore: Lorenzo Rusconi
Prezzo copertina: € 13.00
Editore: Augh!
Collana: Frecce
Data di Pubblicazione: 2019
EAN: 9788893432658
ISBN: 889343265X
Pagine: 160

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.