Cinema: L’ora legale di Salvatore Ficarra, Valentino Picone


Recensione film “L’ora legale” di Salvatore Ficarra, Valentino Picone

Il paradosso dell’onestà
Difficile smentire la battuta intorno alla quale, in fondo, gira la nuova avventura comica del duo di “Il 7 e l’8” e “Andiamo a quel paese”: «Con la crisi che c’è in giro l’Italia non se la può permettere l’onestà». Eletto a sorpresa per un vero cambiamento, sindaco di un paese siciliano mantiente le promesse: dalla spazzatura al traffico alle tasse, la sua integrità per le regole crea disagio e poi reazioni negative anche nei cittadini elettori. Grandi sostenitori, i due cognati qualunquisti sono pronti ad agire per cancellare l’eccesso di onestà… Nel paradosso Ficarra e Picone ci marciano, divertono, ma restano un po’ sospesi tra la denuncia degli ipocriti e la comprensione dei pentiti. Fotografano a tratti un reale caos italico quotidiano. Simpatici come sempre, fanno regia di servizio.

Silvio Danese

Titolo originale: L’ora legale
Conosciuto anche come:
Nazione: Italia
Anno: 2017
Genere: Commedia
Durata: 90′
Regia: Salvatore Ficarra, Valentino Picone
Cast: Salvo Ficarra, Valentino Picone, Leo Gullotta, Vincenzo Amato, Tony Sperandeo, Sergio Friscia, Antonio Catania, Eleonora De Luca, Ersilia Lombardo, Alessia D’Anna, Francesco Benigno, Alessandro Roja

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *