Lincoln


A cura di Silvio Danese

IL presidente che fece la storia
Nel Gennaio 1865  il 16esimo presidente degli Stati Uniti, Abramo Lincoln, si trovò a un bivio leggendario: patteggiare la resa dei ribelli del Sud senza ottenere la ratifica del 13esimo emendamento in parlamento (la fine della schiavitù) o continuare una carneficina fino al giorno stabilito della votazione, «comprando» voti di maggioranza per cambiare il futuro. Con la sceneggiatura formidabile di Tony Kushner, che inietta dialettica, retorica e seduzione della parola (le arti del potere) nel cinema di colta tensione visiva di Spielberg, Day Lewis domina un’ipotesi d’identità della Storia incarnata in una personalità consapevole, in un pensiero strategico, in un ideale etico. La regia gioca carte di giustificata caratura: Welles, Ejzenstein, Capra. Non è irrilevante che la precisione mirabile per scenografie e costumi rifletta la provvisorietà di una società in elaborazione su scelte capitali: è il segreto di un acre odore delle cose e delle facce. Non si salva neanche l’illegalità di Lincoln per una rivoluzione. Politica «giusta». E meglio di quella «corretta». Da imporre a scuola.

Titolo originale: Lincoln
Nazione: U.S.A., India
Anno: 2012
Genere: Drammatico, Biografico, Storico
Durata: 150′
Regia: Steven Spielberg
Cast: Joseph Gordon-Levitt, Tommy Lee Jones, Daniel Day-Lewis, Sally Field, Jared Harris, Jackie Earle Haley, David Strathairn
Produzione: Office Seekers Productions, Amblin Entertainment, DreamWorks SKG, Imagine Entertainment, Kennedy/Marshall Company, The Parkes/MacDonald Productions, Participant Media, Reliance Entertainment, Twentieth Century Fox Film Corporation
Distribuzione: Twentieth Century Fox
Data di uscita: 24 Gennaio 2013 (cinema)
Trailer:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *