Recensioni: Lev Tolstoj – La tempesta di neve


Galaad Edizioni, riporta in vita una piccola grande perla della letteratura Russa, e gliene sono eternamente riconoscente, credo che non avrei mai letto La tempesta di neve Lev Tolstoj di se la Galaad edizioni non avesse deciso di pubblicarla in un libricino delizioso, maneggevole e nel formato tascabile che sta perfettamente in una borsetta senza ne disturbare ne ingombrare.
Amo la letteratura classica russa, è sempre di grande attualità e ogni narrazione ha una morale guidata da logica e buon senso, dove nulla è lasciato al caso. Sempre sul filo del rasoio tra vita- morte, tra narrazione e realtà rimane nella testa del lettore e fa si che quest’ultimo si ponga delle domande.
La tempesta di neve è l’opera giovanile di Lev Tolstoj, l’autore analizza il comportamento umano dinanzi alle minacce della natura. Il narratore si mette in viaggio nella sera con il suo servitore, un viaggio che risulterà di pochi chilometri per raggiungere la destinazione, ma che sarà travagliato e durerà tutta notte perché colti da una furiosa tempesta di neve.
E’ un racconto molto realistico, senza una vera e propria trama, solo potenti, vivide descrizione della bufera, della neve, del vento; il tempo scorre ovattato, come in sogno, mentre i cavalli corrono nella notte senza che il conducente veda la strada. Chiunque abbia guidato sotto la neve per qualche tempo si riconoscerà in questi momenti di veglia e ipnotica fascinazione dei fiocchi impazziti illuminati dai fari, la traccia bianca da seguire unica cosa viva, e intorno il buio del mondo.
I due si uniranno ad altre slitte che percorrono lo stesso tragitto ed è interessante come Tolstoj descrive le reazioni di ognuno di fronte alla forte minaccia della natura, e nonostante il pericolo, le reazioni sono di forza e rispetto totale per il paesaggio e lo spirito che lo invade.
Il protagonista nel momento più intenso del viaggio rievoca a memoria un giorno caldo di luglio, quando un bambino trova il cadavere di un uomo in uno stagno, sente sulla propria pelle particolari che sta vivendo, quale la paura, il freddo del terrore della morte, un ricordo che vive di stesse sensazioni di ciò che prova in quel momento, in mezzo a una tempesta di neve.
E’ spettacolare come Tolstoj crea i personaggi dei suoi racconti, descritti con un realismo rigoroso, ma soprattutto descritti nella loro parte più intima e più segreta dell’anima, riuscendo così a spiegare le azioni e il ruolo che rivestono nel mondo.
Gli uomini si distinguono fra loro anche in questo: alcuni prima pensano, poi parlano e quindi agiscono, altri, invece, prima parlano, poi agiscono e infine pensano.

Katia Ciarrocchi
© Redazione Lib(e)roLibro

Titolo: La tempesta di neve
Autore: Lev Tolstoj
Prezzo copertina: € 10.00
Editore: Galaad Edizioni
Collana: I lilliput
Traduttore: Prospero A.
Data di Pubblicazione: gennaio 2018
EAN: 9788898722587
ISBN: 8898722583
Pagine: 98

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.