Lettera alle donne


“Care donne,

Non perdetevi nelle mimose, nei pensieri e negli auguri di un singolo giorno. Siete molto di più per essere apprezzate e commemorate in un giorno di ricordo. Siete vita, energia pura. Poeti, cantanti e scrittori si sono ispirati ogni giorno a voi per scrivere le più belle parole che possano esistere.
Può essere tutto questo racchiuso in un giorno?
Dovreste essere apprezzate, elevate al cielo, venerate ogni giorno perché senza di voi questo mondo popolato da uomini che governano e dirigono non andrebbe avanti.
Può un fiore compiacervi? Può questo mondo dedicarvi solo un giorno? Può l’uomo che sta al vostro fianco maltrattarvi fino ad arrivare ad atti illeggibili e brutali? Ditemi!
Perché al di là di un giorno, vi trovate ogni giorno ancora, dopo anni, lotte e continui femminicidi a combattere per voi e per i vostri bambini. Sempre a testa alta, sempre con il sorriso nell’attesa di un arcobaleno dopo una brutta tempesta.
Siete arte, perfezione e sapete esserlo ogni giorno. Colorate il mondo, che potrebbe essere semplicemente bianco o nero senza di voi. Non fermatevi a parole o a fiori che non sono accompagnati da fatti e da un uomo degno di questo mondo. Non permettete che la vostra grande e immensa figura diventi così piccola, da essere racchiusa in sole 24 ore.
Ogni giorno, guardatevi allo specchio, e osservate la bellezza di voi stesse e di quello che grazie a voi siete riuscite a costruire.
Lottate, perché oggi, quello che stiamo commemorando succede, in maniera più brutale e violenta. Donne, fatevi amare dalla vita e da chi sa e può farlo. Non vi perdete nell’abisso di un amore se non per voi stesse. C’è sempre un inizio, e ora è tutto nelle vostre mani.”

UNA PICCOLA DONNA (CGR)

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.