La tendenza fondamentale del nostro tempo di Emanuele Severino


La tendenza fondamentale del nostro tempo
pagina 69

1

L’inevitabile subordinazione di ogni scopo allo scopo che l’Apparato scientifico-tecnologico possiede di per sé stesso illumina il senso di ciò che oggi viene chiamato « etica della scienza ».
« Etica » è riconoscere che l’agire è sottoposto a vincoli – venga operato, tale riconoscimento, da chi agisce, oppure da una riflessione teorica che prescrive vincoli all’azione (o descrive un agire che si sente determinato da vincoli). All’inizio della civiltà occidentale si afferma il principio che il conoscere non abbia altri vincoli che quelli imposti dalla verità del conoscere. Tale principio si oppone alla proibizione biblica di gustare i frutti dell’albero della conoscenza. Anche la moderna conoscenza scientifica, dunque, riconosce solo i vincoli imposti dalla razionalità scientifica. L’etica della conoscenza scientifica consiste nella fedeltà al tipo di ragione che si esprime nella scienza.
Ma la scienza non è solo razionalità teorica: è anche capacità di trasformare il mondo, ossia è tecnica. Anzi, la scienza oggi domina il mondo non perché essa possegga la forma più alta di razionalità: all’opposto, è perché il dominio scientifico della realtà è oggi più potente di ogni altra forma di dominio che si può affermare che la scienza esprime la forma più alta di razionalità oggi esistente.

Titolo: La tendenza fondamentale del nostro tempo
Autore: Emanuele Severino
Editore: Adelphi
Collana: Saggi. Nuova serie
Prezzo: € 23.00
Data di Pubblicazione: Marzo 2008
ISBN: 8845922561
ISBN-13: 9788845922565
Pagine: 185
Reparto: Filosofia > Storia della filosofia occidentale > Contemporanea

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *