La scoperta dell’alba di Walter Veltroni


La scoperta dell’alba

Feci il giro della casa all’indietro, riguardando ogni stanza con occhi e spirito nuovi. Nulla. Solo il silenzio, la luce, il frinire dei grilli. Chiusi la porta dietro di me. Ma mi sentivo come fossi una pellicola riawolta, come se i miei movimenti fossero meccanici. Mi ritrovai in macchina, sconvolto.
Abbassai il tettuccio dell’auto e decisi che avrei raggiunto il mare. Erano anni che non lo facevo. E più del mare mi piaceva l’idea del viaggio verso il mare. La città era meravigliosamente deserta. Non feci una strada diritta, razionale. Mi inerpicai per vie interne, attraversai quartieri sconosciuti pieni di verde. Vedevo le cose meglio, più a fuoco. Mi attraversava una potente, inspiegabile euforia. Tanto che, sulla strada per il mare, decisi una brusca correzione di rotta. Invertii la direzione dell’auto e puntai verso la strada dei laghi. Ne raggiunsi uno, lo guardai dall’alto, con quell’impasto di blu dell’acqua e verde dei prati che mi restituiva serenità e mi rendeva docile ai miei giorni. Parcheggiai e mi incamminai.

69

Titolo: La scoperta dell’alba
Autore: Walter Veltroni
Editore: Rizzoli
Data di Pubblicazione: Agosto 2006
Prezzo: € 8.50
ISBN: 8817013099
ISBN-13: 9788817013093
Pagine: 150
Reparto: Narrativa > Narrativa contemporanea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *