La rivoluzione della verità di oggi di Silvestro Pascarella, Davide Caforio


La rivoluzione della verità. Un viaggio nell’Afghanistan di oggi
pagina 69

Le morti, numerose, che si succedono con ancora troppa frequenza per le strade dei territori di confine, ma anche nelle grandi città, dimostrano che non basta un’elezione libera e democratica (?) come quella del nuovo presidente Ashraf Ghani per dire che è tutto finito, che la pace regna sovrana e che ormai non c’è più bisogno dell’aiuto dell’Occidente. Non è così. La missione Isaf ha cambiato volto ma continua a mantenere la sua attenzione su questa tribolata terra e l’elezione del nuovo capo del governo è servita proprio per sottoscrivere l’accordo con gli Stati Uniti, visto che l’ormai ex presidente Hamid Karzaj continuava a tergiversare. Insomma, c’è ancora molto cammino da compiere in questo Paese che ha fatto segnare proprio quest’anno il record per la produzione di papavero da oppio. Lo sa Ghani e ne è perfettamente al corrente anche sua moglie Rula, forse la vera speranza per il Paese. Rula è libanese, attiva nel campo della difesa dei diritti umani e ha già annunciato di voler prendere parte alla vita pubblica dell’Afghanistan, una novità per il Paese, e non solo perché la moglie di Karzaj è rimasta praticamente invisibile negli anni che il marito ha trascorso al potere. È il segnale chiaro che se cambiamento deve esserci, può partire solo dalle donne. È nei loro sguardi intelligenti che si può intravvedere già oggi la voglia di voltare pagina, il desiderio di uscire una volta per sempre dai lutti e dal sangue per costruire un futuro diverso per una delle terre più controverse nella storia dell’umanità.

69

Titolo: La rivoluzione della verità. Un viaggio nell’Afghanistan di oggi
Editore: Edizioni dEste
Data di Pubblicazione: Maggio 2015
Prezzo: € 15.00
ISBN: 8898726414
ISBN-13: 9788898726417
Pagine: 80
Reparto: Politica e società

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *