La musica struggente


La musica struggente

La musica struggente, si fece largo nel mio cuore.
Le note distillando gocce di miele e balsamo,
trovarono subito la strada nella mia anima tumefatta.
La musica struggente, abbatté le barriere
dell’immagine del volto che mostravo al mondo.
Fragile armatura, la musica struggente, scollava
le maschere alla donna decisa.
La mia fragilità, nascosta, dietro il sorriso.
L’arma dell’ironia si era inceppata.
Ed io ero nuda, costretta a guardarmi allo specchio.
Incredula guardai il mio volto.
Nel volto dell’eterna ragazza, vidi una vecchia stanca.
Chi era quella donna che volevo nascondere?
La mia vulnerabilità, a lungo, tenuta nascosta,
era strattonata dalle mie lacrime.
Il suono del violino entrava nel mio cuore,
si insinuava nella mia pudica ostinazione.
Era facile piangere, la musica struggente
entrava negli occhi abbassati; occhi d’ambra.
Occhi d’ambra, occhi di cane abbandonato.
Occhi limpidi da cui scendevano lacrime silenziose.
La paura di mostrare la mia vera
essenza di donna, si sciolse.
Bastò il suono della musica struggente,
ad infilarsi nelle crepe della mia anima.
Quanto mi era difficile mostrare Il profilo più tenero!
Il vero volto della mia sofferenza, si era svelato.
Il mio Io più vulnerabile, era nascosto nel mio giardino segreto.
Il pudore, mi impediva di mostrare la mia anima.
Fui tradita dai miei occhi.
Occhi tristi, occhi che hanno conosciuto
Il dolore, in un corpo che
voleva attraversare la vita a passi di danza.
Fermati! “Mi disse il cuore”- “Non fare di testa
tua, fermati e ristora la tua anima.
Deponi il fardello e riposa, lasciati cullare!
Lasciati abbracciare,
non aver paura, ci sono io.
Voglio solo amarti, presto riprenderai il cammino.
Sono con te, sono dentro di te.
Le lacrime non versate sono aghi di gelo.
Sto preparando grandi ali, guarda che tappeto
di erbe e di fiori.
Prendimi per mano e voleremo insieme.
La notte non ci fa paura,
ho cosparso di stelle il tuo cammino”.
“Che fretta abbiamo?”

Maria Grazia Armone

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *