La giostra delle stagioni di Marzia Cabano


Viene l’autunno, s’accorcia il giorno,
si accende la stufa, si scalda il forno,
matura l’uva, profumano le cantine,
grandi zucche fan belle le vetrine!
Viene l’inverno e il freddo avanza,
i fiocchi di neve fanno giri di danza,
A Natale l’abete si veste da sera,
nell’aria c’è odore di festa “vera”!
Viene la primavera,spuntan le viole,
tra le nubi bianche troneggia il sole.
Il pesco vanitoso si veste di rosa
e a maggio è pronta la bella sposa!
Viene l’estate, piu’azzurro è il mare,
la sabbia è calda e ci fa scottare..
il cane dorme accanto al padrone,
ruggisce il sole, pare un leone! !
Ritorna l’autunno, la storia è infinita,
a scuola disegno con la mia matita
un grande albero con quattro vestiti
e i miei compagni restan stupiti!!!!!!
Gira la giostra delle lunghe stagioni
con gli ombrellini,con gli ombrelloni,
con tanti bei fiori nei verdi prati,
con tanti frutti e con tanti gelati.

Marzia Cabano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *