JOHN McLAUGHLIN and THE 4TH DIMENSION – Now Here This


A cura di Giuseppe Maggioli

JOHN McLAUGHLIN and THE 4TH DIMENSION – Now Here This – (Abstract Logix).
Torna con un sontuoso cd di musica visionaria l’eclettico chitarrista inglese John McLaughlin. Dagli esordi con Miles Davis, alle Mahavishnu Orchestra, fino ai suoi molteplici progetti discografici, passando per la musica indiana, il jazz e le commistioni del futuro con la musica elettronica e il drum’n’bass ( Industrial zen l’album del 2006, vero e proprio manifesto degli ultimi tempi con ritmiche nuovissime e soluzioni innovative).
Il nuovo cd fresco di stampa uscito per la Abstrct Logix sembra un quadro di Paul Klee pieno di colori e sfumature dinamiche. Affiancato da Gary Husband (piano, keyboard, drums) Etienne Mbappè( bass) Ranjit Barot ispirato alla batteria, McLaughlin attinge al suo vasto repertorio che include i linguaggi più disparati, dal jazz moderno a drive elettronici sperimentali, tastiere ben in evidenza e uno sviluppo virtuosistico sulla chitarra di gran lusso. Ma non è un disco di jazz in assoluto.
Una perla sonora da ascoltare. Ecco la velocità compositiva di Trancefusion e Guitar Love con le frequenze etnojazz in primo piano, l’evoluzioni fusion tecnologiche di Call and Answer e la ballata Wonderfall che ricorda musicalmente le idee di Jaco Pastorius. Una musica indefinibile e un’avventura creativa come ce ne sono poche in giro. Now Here This è una finestra sullo stile musicale che verrà (Riff Raff) con citazioni di jazz contemporaneo,nuove sonorità e derive elettroniche super raffinate.
La sua proposta in sintonia con il presente è proiettata in avanti con melodie suggestive e ritmi più accesi. Davvero un bel disco.

Giuseppe Maggioli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *