In libreria: Non è un vento amico di Vincenzo Zonno


Il romanzo Non è un vento amico di Vincenzo Zonno trae ispirazione dagli avvicendamenti politici della Russia dello zar Nicola I per dare vita a una vicenda d’inganni, d’indagini e d’amore; ma la contestualizzazione storica, ancorché precisa e informata, non deve trarre in inganno: Non è un vento amico è molto di più che un romanzo “in costume”. La complessità dell’intreccio è stemperata dalla scrittura anomala di Zonno: abituato ai racconti surreali, sa fluire veloce per soffermarsi sui soli dettagli necessari, pochi e potenti, immediatamente caratterizzanti. Infine, sotto l’apparente leggerezza c’è lo spessore dei temi toccati: l’etica, la filosofia, la sociologia, la dottrina religiosa, in un’indagine fascinosa dell’animo umano e delle motivazioni che muovono ognuno…

Trama:
Quando viene strappato dalla sua frivola esistenza sanpietroburghese e inviato in missione in Prussia per ordine dello zar, il tenente Georges Stroganov sa bene che un buono stipendio e la prospettiva di un avanzamento di carriera non riusciranno a togliergli di dosso l’inquietante sensazione che qualcuno stia cercando di manovrarlo per i suoi fini. È il 1854: lo zar Nicola è da tempo succeduto a suo fratello, il fanatico Alessandro Romanov, morto in circostanze poco chiare, e lo sterminato impero russo è conteso tra gli anacronistici privilegi dell’aristocrazia e il vento modernista che spira dall’Europa occidentale. È in questo delicato frangente che Georges giunge in qualità di console nell’exclave russo di Cypel Koszalin, e trova un ambiente immoto, sospettoso, schiacciato dall’ossessione per il peccato e dal peso dell’ortodossia. Una matassa che il tenente dovrà dipanare al più presto, se vuole evitare l’orribile fine del console suo predecessore, la cui carcassa dissanguata porta ben impressa, sulla pelle, l’impronta della mano dell’Angelo dell’Abisso.

Titolo: Non è un vento amico
Editore: Voci Fuori Scena
Collana: I ciottoli
Prezzo: € 15.00
Data di Pubblicazione: Giugno 2015
ISBN: 8894092607
ISBN-13: 9788894092608
Pagine: 246
Reparto: Narrativa

Vincenzo Zonno è un artista di versatile creatività che fa proprie le suggestioni di molteplici ambiti espressivi. Cantante rock negli anni Novanta in diverse band, è poi passato alla danza come interprete, regista, scenografo e curatore delle musiche per la compagnia Yankè Dance Studio. Ha sintetizzato le sue esperienze artistiche in una scrittura indisciplinata che, da un apparente verismo, sfocia in un inaspettato surrealismo. Dopo la sua prima raccolta di racconti Harpo, ha pubblicato altri titoli e Non è un vento amico è il suo primo romanzo storico.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *