In libreria: Non c’è tempo per il sole di Vito Santoro


Chi meglio di te può saperlo? Pensiamo che la vita sia tutta un libero arbitrio e quando ci scontriamo con l’inevitabilità delle cose ci chiediamo il perché. Tu ti trovi qui, alla fine di un percorso che ora ti appare drammatico e senza via di scampo, ma in realtà è il frutto di scelte che tu hai fatto e che alla fine ti hanno condotto qui. Ogni uomo è responsabile delle proprie azioni e ogni scelta determina un’inevitabile conseguenza.

Federico Cairo è un abile sicario che riceve un incarico inconsueto: ritrovare un uomo scomparso nel nulla. L’unica traccia a sua disposizione è un’enigmatica lettera proveniente da Santa Teresa, una città del sud America. Nell’atipica cittadina brasiliana, trova un ambiente ostile che cerca di allontanarlo dal suo obiettivo e porterà la sua indagine ad affollarsi di interrogativi. Scoprirà di essere la pedina di una macchinazione orchestrata da un misterioso individuo, feroce e determinato, giungendo infine alla scoperta della drammatica verità.
Sotto questa avvincente trama si nasconde una rivisitazione del mito di Prometeo, attualizzato e calato in un contesto moderno, ma fedele al significato profondo che ha consacrato la figura mitologica all’eternità. Una storia che lega mistero e coraggio attraverso un’avventura che porterà il personaggio alla scelta più importante della sua vita.
Vito Santoro costruisce un romanzo contemporaneo legato al mito classico con una forte originalità, un linguaggio efficace e un ottimo ritmo di narrazione.

Titolo: Non c’è tempo per il sole
Editore: Edizioni della Sera
Collana: Narratori della Sera
Data di Pubblicazione: Marzo 2015
Prezzo: € 14.00
ISBN: 8897139531
ISBN-13: 9788897139539
Pagine: 263
Reparto: Gialli

Vito Santoro vive a Brindisi dove lavora per una multinazionale della chimica. Ha studiato Ingegneria all’Università di Bologna e in quel periodo si è avvicinato al mondo della scrittura frequentando corsi di narrativa e graphic novel. Non c’è tempo per il sole nasce sotto l’influenza del cinema di David Lynch e le musiche dei Boards of Canada, maturando lentamente come idea ma esplodendo dirompente in fase di scrittura. Questo è il suo primo romanzo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *