In libreria: Antonio Ligabue, l’uomo di Ezio Aldoni, Giusepp Caleffi


La storia di un uomo che tutti nella piccola Gualtieri chiamavano al matt, che ha sempre vissuto ai margini, da disadattato, scambiando i suoi quadri per un piatto di minestra – quadri che finirono spesso nelle stalle o a sbarrare vecchie finestre, fino a quando il suo talento non fu scoperto proprio da uno psichiatra durante il ricovero in manicomio. La sua arte, ma soprattutto le passioni, le vicissitudini, gli aneddoti, gli amori di un uomo divenuto un mito nella “bassa” del Novecento. Dall’infanzia a San Gallo nella Svizzera tedesca alla vita selvaggia nella golena del Po, fino al successo e all’eredità umana e artistica lasciata ai posteri.

«In occasione della sua mostra a Roma trova il tempo di visitare la Cappella Sistina e, dopo un’attenta osservazione, quando gli viene chiesto un commento sul Giudizio Universale, accarezzandosi i baffi sentenzia: “Non è pittore chi non mette nei quadri le bestie”».

Ezio Aldoni gestisce uno studio di comunicazione visiva e produzioni cinematografico-televisive. Ha pubblicato il saggo Amici nemici sul cinema di Peppone e don Camillo, oltre a vari trailer, documentari e filmati biografici.

Giuseppe Caleffi, laureato in Scienze politiche, nel 2014 ha aperto la Casa Museo Antonio Ligabue, dopo anni di raccolta meticolosa di testimonianze orali, documenti e oggetti che gli sono appartenuti.

Titolo: Antonio Ligabue, l’uomo
Editore: Imprimatur
Collana: Saggi
Data di Pubblicazione: Aprile 2015
Prezzo: € 14.50
ISBN: 8868302640
ISBN-13: 9788868302641
Pagine: 160
Reparto: Biografie e memorie

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *