In libreria: Il mondo di cristallo di Gabriele Bertacchini


E’ in libreria “Il mondo di cristallo” di gabriele Bertacchini, edito da Robin editore

In un mondo che corre sempre più veloce, l’uomo si è distaccato dalla Terra e dalle sottili energie che ne alimentano l’esistenza, perdendo di vista quelli che sono gli impalpabili equilibri dell’universo e le conseguenze delle singole scelte e azioni. La vita, con tutte le sue forme silenziose, non è più al centro dei suoi pensieri ed è stata messa da parte; eppure continua a pulsare ogni giorno tutt’intorno con sorprendente meraviglia, se solo ci si ferma per un istante ad osservarla. Nuove “leggi” inventate hanno preso il posto di quelle reali e si sono fatte strada tra le “città”. Gli effetti sono come un “fumo grigio” che si solleva nel cielo, che non sempre si riesce a vedere, ma che quando si rivela si prova ad allontanare rincorrendolo con affanno. Le differenti problematiche ambientali vengono esaminate in una visione d’insieme, partendo dalla loro origine e matrice comune. In questo modo, la riflessione assume molteplici forme: da saggio sulla natura, a racconto filosofico, da studio sociologico a romanzo sulla vita dell’essere umano, su quello che ha sottovalutato e dimenticato, decidendo di vivere in “un mondo dalle pareti di cristallo”.

Estratto:
Equilibrio
Intorno a me tutto è in armonia, come in un gigantesco
prato fiorito, dove i fiori sono tanti, e così i loro colori. Tutti insieme si uniscono fino a creare
quella che è la sensazione che si ha dentro l’anima quando lo si osserva, come se si capisse che non c’è
altro da desiderare o da inseguire.
(…)
Il prato è l’unione di tante parti differenti, lo stesso è un bosco, con tutte le sue sfumature di verde, e
ogni altra cosa che osservo.
La vita è organizzata in mille forme diverse; occupa ogni spazio possibile in una lotta spesso silenziosa,
quasi invisibile, forse perché parte della vita stessa.
Tutto è collegato.
Ogni essere è come l’anello di una grande catena, in unione con gli elementi della Terra e con gli
altri esseri viventi.
Tutto funziona come non saprei immaginare in un modo migliore.
(…)
In un tronco che cade a terra sollevando fumi di polvere gli insetti scavano gallerie che diventano
case e fonti di cibo. Tutto è ancora in equilibro; il frastuono dell’albero caduto ne è stato solo una
parte.
Tutto è essenziale alla vita.

Aria
Nelle montagne di gennaio c’è una insolita nebbia.
Scioglie la neve che si fa più pesante. I rami degli alberi si spezzano, non riescono a tenerla.
Gli anziani raccontano di quando, da piccoli, si divertivano a giocare a palle di neve, a costruire pupazzi,
a scendere con la slitta. L’inverno era una stagione lunga. La si passava davanti a una stufa e a fare
i lavori di casa. Era un momento per stare raccolti e scambiarsi i ricordi.
Le cascate, ora, non gelano come una volta. Il periodo dei “ghiaccioli” che pendono dai tetti è diventato più
breve.
Nelle valli i bambini aspettano con impazienza che scenda qualche fiocco. Quando succede tutti ne parlano,
è una notizia importante, e finisce sui giornali e nelle televisioni.
La memoria dell’uomo dimentica in fretta. Sembra avere scordato il passato, quando con le pale
si andava alle stazioni a liberare i treni, quando la neve la si accumulava alta ai bordi delle strade.
(…)
Nei giorni di febbraio le gemme delle piante si gonfiano. Sono pronte a sbocciare e a lasciare uscire
i colori della primavera.
I fiori arrivano prima del tempo.
L’estate si è avvicinata all’inverno.
(…)
L’orso polare, il tricheco e i pinguini imperatore osservano preoccupati quello che sta succedendo.
Il loro è un regno fatto di ghiaccio che sta scomparendo.

Titolo: Il mondo di cristallo
Autore: Gabriele Bertacchini
Prezzo copertina: € 14.00
Editore: Robin
Collana: Robin&sons
Data di Pubblicazione: aprile 2017
EAN: 9788867409884
ISBN: 8867409883

Gabriele Bertacchini nasce a Bologna. Si laurea in scienze naturali presso l’Università della sua città. Si specializza in comunicazione ambientale presso l’Università di Pisa. Nel 2006, fonda AmBios (www.ambios.it), azienda specializzata in comunicazione ed educazione ambientale. Vive in provincia di Trento, tra i boschi e le montagne di cui ama raccontare le storie. Collabora attualmente con numerosi enti pubblici e privati sul territorio nazionale. Molto impegnato nel campo della protezione dell’ambiente, ha all’attivo oltre 2.000 interventi pubblici tra conferenze, incontri didattici, seminari.

Il link a un’intervista radiofonica realizzata di recente in occasione di una presentazione http://www.radiocittafujiko.it/news/le-regole-innaturali-dell-uomo-e-la-crisi-ambientale

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *