I figli della mezzanotte


RUSHDIE IN FILM CHE DELUSIONE
Epopea indiana, dalle catene dell’Impero britannico inizio secolo allo stato d’emergenza di Indirà Gandhi negli anni 70, tra colpi di Stato e guerre civili in Pakistan e in Kashmir, nelle sorti della famiglia di Saleem, che nasce la notte dell’indipendenza (15 agosto 1947) con un destino scambiato dalla culla. Dal romanzo complesso di Salman Rushdie, la regista di “Water”, diversamente legata alle radici religiose ed etniche rispetto alla più celebre e occidentale Mira Nair, tenta un affresco quanto più ricco possibile legando differenze di classe, cronaca storica, induismo, passaggi generazionali, immaginario magico. Combinazione poco riuscita, per scarsa sintesi e marcature pesanti, tra sguardo melò d’autore e cinema popolare di Bollywood.

Silvio Danese

Titolo originale: Midnight’s Children
Nazione: Regno Unito
Anno: 2012
Genere: Drammatico
Durata: 146′
Regia: Deepa Mehta
Cast: Satya Bhabha, Shahana Goswami, Rajat Kapoor, Shabana Azmi, Ronit Roy, Siddharth, Seema Biswas, Shriya Saran, Kulbhushan Kharbanda, Darsheel Safary, Anita Majumdar
Produzione: David Hamilton Productions, Hamilton-Mehta Productions, Number 9 Films
Distribuzione: Videa CDE
Data di uscita: 28 Marzo 2013 (cinema)
Trailer:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *