Frankenweenie


A cura di Silvio Danese

Burton «Doc» e polvere Disney
In un bianco e nero che rimanda all’oscurità delle pellicole del muto (è in 3D, ma girato a passo uno, come una volta), riprende il tema dell’inserimento del “diverso” nelle convenzioni sociali, costante radicata nel cinema di Burton. Disegno angoloso e cimiteriale che non rassicura, ma attrae e coinvolge, viene da un corto che la Disney rifiutò 30 anni fa. Realizza un sogno e un riscatto (lo produce la Disney). Scritto con John August, è prodotto anche da Allison Abbate, di origine italiana, che aveva già firmato “La sposa cadavere” (più riuscito). La carica emotiva di quel cortometraggio giovanile era forte se Burton ha scelto di chiamare, per le voci originali, gli stessi doppiatori del 1984: Martin Landau, Wynona Rider, Martin Short. La prima parte è Burton doc. Polvere Disney nella seconda.

Titolo originale: Frankenweenie
Nazione: U.S.A.
Anno: 2012
Genere: Animazione
Durata: 87′
Regia: Tim Burton
Cast (voci originali): Martin Landau, Martin Short, Robert Capron, Conchata Ferrell, Winona Ryder, Christopher Lee, Catherine O’Hara, Tom Kenny, Atticus Shaffer, Charlie Tahan
Produzione: Walt Disney Pictures, Tim Burton Animation Co., Tim Burton Productions
Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
Data di uscita: 17 Gennaio 2013 (cinema)

Trailer:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *