Francesca Violi – Lilith. Risveglio di un’ombra


A cura di Enea Conti

Lilith è un libro, misto di trattazione saggistica e narrazione, in cui Francesca Violi descrive in un modo affascinante e originale il demone creato con Adamo. “Non sarà il demone a scegliere voi, ma sceglierete voi il vostro demone”, scrive Platone nella Repubblica. Qual è il proprio demone? Dove incontrarlo e vederlo? Come riconoscerlo? Lilith, in questo libro, è l’immagine archetipica che è stata scelta per rappresentare la parte Ombra, i contenuti inconsci e inconsapevoli che vivono in ognuno di noi. Lilith è il demone relegato e rinnegato in tutte le epoche e in tutte le culture su cui sono stati proiettati molti “mali” dell’uomo. Il libro si apre con la storia di Lilith, ma poi sarà Lilith stessa a raccontarsi. Il libro, costruito volutamente utilizzando diversi generi letterari, dal saggio, alla poesia, alla prosa, al dialogo, ricrea la frammentazione e la ripetizione tipiche del “demoniaco”. Sarà la dialettica del dialogo finale e la presa di coscienza del vissuto del demone che aprirà alla possibilità di una reintegrazione del demone stesso, non considerandolo più come una minaccia esterna da cui separarsi, ma come un riconoscersi, punto di partenza su cui riflettere e da cui ricominciare.

Enea Conti

Titolo: Lilith. Risveglio di un’ombra
Autore: Francesca Violi
Curato da: Bolis E., Ruspolini A., Mazzotti C.
Editore: Persiani
Collana: Fuori collana
Data di Pubblicazione: Settembre 2010
Prezzo: € 11.90
ISBN: 889601316X
ISBN-13: 9788896013168
Pagine: 132
Reparto: Narrativa > Narrativa contemporanea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *