Recensione: Francesca Silvia Loiacono – Io sono Cupido


… la felicità è come una pianta di basilico: va curata ogni giorno, con passione e dedizione, senza mai darla per scontata.

L’amore ai tempi delle chat o ai tempi dell’olio di palma. Lungo tempo (trentatré anni) è trascorso dalla pubblicazione de L’amore ai tempi del colera (El amor en los tiempos del cólera) di Gabriel José de la Concordia García Márquez. Internet ancora non imperversava, la realtà era più reale che virtuale, gli smartphone erano ben lungi dal venire e, se volevi incontrare l’anima gemella, dovevi semplicemente uscire di casa, passeggiare per il corso, stazionare in piazza, sedere in un pubblico locale, andare a una festa o addirittura – udite, udite… –  scrivere un bigliettino o una lettera a mano all’oggetto/soggetto del desiderio.
Ora un appuntamento si può prendere scaricando una app sul proprio dispositivo mobile, o via PC. Facile. Snaturante?
Io sono Cupido racconta le vicissitudini di Rebecca Donà, una operatrice del settore, nella filiale italiana di una società “facilitatrice” (tramite l’online: applicazione di dating…) di incontri per trovare l’anima gemella o anche soltanto un ameno rendez-vous. Rebecca è in gergo una love matcher. La love matcher della Love Around.
Subito da neoassunta viene investita di gloriose prospettive di carriera, ma lo scotto da pagare si rivelerà molto alto. Inoltre colei che dovrebbe grazie ad algoritmi e schede aiutare a far combaciare destini (o meri, per quanto appaganti, appuntamenti di letto) si muove in un panorama di macerie personali, in primis il naufragio del proprio matrimonio.
Ed è in una Milano affastellata di suggestioni e incroci di destini, bellissima, disattenta e pur accogliente nel suo caos umano, che si dipana questa piccola grande storia. La scrittura di Francesca Silvia Loiacono è brillante, vivissima, acuta, arguta, sapendo in maniera eccellente, l’autrice, miscelare i disparati elementi che compongono la sorprendente tela della nostra quotidianità; lieve, ma di quella levità che accresce la capacità di analisi, l’interpretazione degli eventi che fanno il micromondo (specchio del macro) in cui ci muoviamo, con il suo spessore sentimentale/emotivo (inestricabile… meraviglioso…), ergo la profondità del punto di vista sul complesso (e contraddittorio) universo delle relazioni.
Ineguagliabile pure la galleria di personaggi “collaterali”: il fratello sempre a corto di cibo nel frigo e Yoko, la sua fidanzatina nipponica (molto zen anche nelle sue incognite qualità di make-up artist), l’amico psicologo, la madre amante dell’astrologia e leggitrice di tarocchi et cetera.
Un libro che si divora: un godibilissimo che fa pensare, spassoso, funny, amusing, bizzarro e serio, e pure struggente (il lieto fine non disturba affatto, tanto è ben contestualizzato).
In aggiunta va detto che il libro è stato pubblicato dopo che si era proceduto a una pubblicazione telematica: conditio sine qua non, da parte della casa editrice, per la stampa in cartaceo era che le prenotazioni da parte dei lettori giungessero a un certo grado. In buona sostanza, un libro pre-scelto. Operazione perfettamente riuscita! È fuor di dubbio che la veste tradizionale giovi a tale storia.
Un grande talento è quello della Loiacono.

Alberto Figliolia

Titolo: Io sono Cupido-L’amore ai tempi di Tinder
Autore: Francesca Silvia Loiacono
Prezzo copertina: € 16.00
Editore: bookabook
Data di Pubblicazione: ottobre 2018
EAN: 9788833230887
ISBN: 8833230880
Pagine: 274

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.